Wonder Woman 1984 avrà sequenze chiave d’azione girate in IMAX, sarà il quarto film DC

La regista di Wonder Woman 1984, Patty Jenkins, sta girando le scene d’azione del sequel con le grandi cineprese IMAX. Si tratta quindi del quarto film in DC a utilizzare questo tipo di formato.

Leggi anche – The Batman: ispirato a Batman: Anno Uno, Jack Huston sarà Due Facce?

È stato rivelato durante l’earning call IMAX che Jenkins girerà il sequel, Wonder Woman 1984 con le camere IMAX per “scene selezionate“.  Wonder Woman 1984 si unisce dunque alla trilogia dei film targati Christopher Nolan con Il Cavaliere Oscuro e Il Cavaliere Oscuro: Il Ritorno. C’è anche Batman v Superman: Dawn of Justice di Zack Snyder a cui però non è stato aggiunto il formato in Home Video.

A confermare la notizia il responsabile IMAX Greg Foster che ha rivelato la notizia durante l’earning call dell’azienda, dichiarando quanto segue:

Leggi anche – Wonder Woman 1984: la descrizione del footage e nuovi dettagli [VIDEO PANEL]

Sono entusiasta di annunciare che Wonder Woman 1984 in uscita nella seconda metà del 2019 sarà girato con macchine da presa IMAX per scene selezionate. Questa produzione di Warner Brothers e DC, sequel del successo globale del 2017, è diretto da Patty Jenkins e prodotto da Chuck Roven e Rebecca Oakley Roven. E non potremmo essere più entusiasti che IMAX sia stato scelto per far parte del design finale del film. 

Wonder Woman 1984 esce il 31 ottobre 2019.

Ambientato negli anni ’80 Wonder Woman 1984 vede il ritorno della regista Patty Jenkins con un compenso più alto. Non solo dirigerà ma ha co-scritto e produrrà il sequel con il co-sceneggiatore de “I Mercenari” Dave Callaham. Questi ha firmato per realizzare il film basato su un trattamento di Jenkins e l’ex direttore creativo della DC, Geoff JohnsKristen Wiig vestirà i panni del villain principale del film Cheetah che si è mostrata qui, basato sulla versione di Barbara Ann Minerva. La star di Narcos e Il Trono di Spade, Pedro Pascal, si è unito al cast in un ruolo chiave che potrebbe essere questo insieme al vero Steve Trevor.

VIA