Tatiana Siegel di The Hollywood Reporter ha chiarito che a rompere tra Henry Cavill e lo studio è stata proprio Warner Bros.

L’universo dei film DC dovrà trovare un nuovo Superman, chissà forse Michael B. Jordan, ma sembra nel frattempo che la scelta della separazione non sia stata di Henry Cavill ma della stessa Warner Bros.

Leggi anche – Le reazioni dei fan all’addio di Henry Cavill da Superman

Tatiana Siegel di The Hollywood Reporter ha chiarito un aspetto importante della rivelazione aggiungendo su Twitter che “Per quanto riguarda chi ha rotto con chi, è stata Warner Bros. a decidere di dividersi da Henry Cavill.” Secondo il reportage, Warner Bros non avrebbe comunque realizzato un altro progetto su Superman per diversi anni, il che probabilmente ha alimentato lo stallo dei negoziati oltre il cameo mancato in Shazam!.

Probabilmente non volevano pagare Cavill più del dovuto visto che da qui ai prossimi anni avrebbe avuto solo ruoli marginali per dei cammeo. E Cavill probabilmente voleva quella somma dato che nonostante piccoli erano partecipazioni che dovevano essere pianificate in largo anticipo così da evitare ad esempio ulteriori baffi-gate.

Leggi anche – Ruby Rose interpreta Batwoman nella Serie TV di The CW

Come riporta pure Comicbook, un’altra fonte ha detto che lo studio sta essenzialmente premendo il pulsante “reset” sull’universo, gettando via qualsiasi parte non riuscita come film deludenti per critica e box-office, così come gli attori di quei film eludenti per critica e botteghino.

VIA