Warner Bros. ha posticipato l’inizio delle riprese del film standalone di The Flash alla fine del 2019/2020, quindi potrà uscire non prima del 2021

Bisognerà attendere ancora una volta affinché si faccia il film di The Flash con Ezra Miller a causa dell’ennesimo rinvio.

Leggi anche – Venom dovrebbe finire per incassare 600 milioni garantendosi il sequel

Secondo quanto svelato da Variety Warner Bros. ha posticipato l’inizio delle riprese del film standalone di The Flash ancora senza titolo. La pellicola non ha mai ricevuto una luce ufficiale formale né una data di rilascio, ma era previsto che iniziasse le riprese a febbraio 2019. Tuttavia, la sceneggiatura non è stata ottimizzata a dovere e lo studio pensa non arriverà in tempo per dar vita a uno script come si deve quindi ha preferito posticipare ancora una volta il progetto.

Il posticipo sarà parecchio lungo anche a causa del terzo capitolo di Animali Fantastici, spin-off di Harry Potter, che prevede ancora una volta la presenza di Ezra Miller. Il terzo film del franchise inizierà le riprese a luglio, il che causerà un posticipo fino alla fine del 2019, se non addirittura i primi mesi del 2020. Questo come asserisce il sito, “Probabilmente significa che l’avventura del supereroe non debutterà nei cinema fino a un periodo imprecisato del 2021“.

Leggi anche – Il costume nero di Superman svelato dal crossover dell’Arrowverse

Il film di The Flash come molti di voi sapranno ha avuto una lunga gestazione. Lo scorso gennaio, Warner Bros. ha ingaggiato come registi gli sceneggiatori di Spider-Man: Homecoming, John Francis Daley e Jonathan Goldstein. Il duo ha sostituito il regista di Dope Rick Famuyiwa, che ha lasciato il film nel 2016 per le divergenze creative.

La sua uscita aveva messo la pellicola in un limbo finché la macchina non è ripartita con lo sceneggiatore di King Arthur che comunque avrebbe scritto una bozza non convincente per Daley e Goldstein che la starebbero modificando nel profondo richiedendo più tempo del previsto.

Leggi anche – The Batman: riprese nel 2019, sarà “come Jekyll e Hyde”

Dopo la delusione al botteghino di “Justice League”, la Warner Bros. ha rivalutato il suo approccio alla realizzazione di film basati su personaggi della DC Comics. Lo studio non sta andando avanti con i film di Batman e Superman, con Ben Affleck e Henry Cavill, rispettivamente. Si prevede come segnale il sito “di rifare il cavaliere oscuro con un attore diverso“.

I prossimi film DC in uscita nel 2019 saranno Aquaman, l’1 gennaio, Shazam! il 5 aprile, Joker con Joaquin Phoenix il 4 ottobre e Wonder Woman 1984 il 31 ottobre.