The Flash ritorna dopo la pausa invernale con la decima puntata che ci riporta dove l’incubo di Barry (Grant Justin) era finito. Senza una sola speranza Barry cerca di temporeggiare ma la verità alla fine sta nel mezzo e come sempre da soli non si può affrontare tutto: gli amici altrimenti a che servono?

The Flash vorrebbe salvare la situazione ma l’amore viene prima

Il leit motive della puntata è tutto dedicata alle turbe di Barry Allen, i suoi incubi per la sua Iris ma c’è anche spazio per Kid Flash e i problemi di Caitlin (Danielle Panabaker) con Julian. In generale lo svolgimento è abbastanza lineare e non lascia spazio a grossi colpi di scena se non la sorpresa finale che cerca di risollevare le sorti di un episodio un po’ piatto che non aggiunge praticamente nulla di nuovo.

Come sempre Grant Gustin è il traino della truppa, questo sgangherato Harrison Wells non riesce a convincere e in effetti neanche l’attore sembra convintissimo, certamente da rivedere e ovviamente fatemi sapere cosa ne pensate. Buoni gli effetti visivi, i momenti di azione non accedono in una puntata abbastanza lenta per ovvi motivi. Quindi in definitiva manca le aspettative il mid-season premiere anche se comincia ad ingranare la strada per il futuro della stagione che a causa di Savitar praticamente già sappiamo come finirà.

Insomma The Flash continua ancora a tentennare e la valutazione finale non può che risentirne.