Ed io che non mi commuovo mai e pensavo che questo musical fosse tutto tranne che una cosa fatta per bene; sono costretto a ricredermi e dirvi che vale assolutamente la pena vederlo. ‘Duet‘ episodio numero 17 di The Flash impartisce una importante, forse importantissima lezione sull’amore e riguarda il dare la possibilità a noi stessi di essere salvati dagli altri e permettere loro di starci vicino anche nei momenti difficili.

Tralasciando subito la parte smielata altrimenti sarei costretto al poema e per vincoli di tempo non è purtroppo possibile passiamo un po’ ad esaminare i dettagli di trama e poi quelli tecnici. Prima di tutto l’arrivo di Music Meister non è assolutamente pretestuoso ma serve proprio per lo scopo primo della puntata, con mia grande sorpresa, e più che villain potrei definirlo un cupido naif che sta benissimo anche così nonostante oggettivamente ci si potrebbe aspettare qualcosina di più.

Il musical crossover tra The Flash e Supergirl stupisce per la forza del messaggio di amore

La base della trama sono i due amori problematici tra Kara / Mon-El e Barry / Iris, Music Meister attraverso la parabola del Musical e di un amore che nel sogno è assolutamente non corrisposto, porterà sia da una dimensione che dall’altra a Central City un bisogno estremo di ricongiungersi col proprio amore, in questo Aaron e Todd Helbing hanno lavorato benissimo alla sceneggiatura, e Greg Berlanti con Andrew Kreisberg alla storia per l’impianto di base sono stati due assoluti geni – forse me lo sentirete dire solo per questa volta.

Tutto funziona bene dunque sia l’impianto di base che i dialoghi e le canzoni sono messe tutte al momento giusto esplorando il dolore, l’amicizia, l’amore e in questo contesto si inserisce la fiction del sogno con Merlyn padre di Mon-El e Stein e West qui come padri di Iris, ovviamente tutti con un altro nome perchè figli di personaggi di fantasia di un gangster movie anni ’30.

Finalmente fotografia e costumi, vuoi anche per un contesto differente, vanno bene e le musiche sono quasi tutte perfette soprattutto l’ultima dove Barry torna definitivamente con Iris e le mostra l’anello. Il livello di emozione è veramente forte perchè il messaggio veicolato passa benissimo e non può fare a meno di riscaldare il cuore del telespettatore che lo vede.

Conclusione

 

L’episodio crossover musical tra The Flash e Supergirl è fatto molto bene, sia per l’impianto generale, che per lo svolgimento e la sceneggiatura, la qualità delle canzoni, dei costumi e una fotografia certamente migliore; l’azione per forza di cose cala e forse anche quell’unico momento di combattimento si poteva evitare. C’è dunque qualcosina che si poteva fare meglio ma nel complesso l’episodio è assolutamente da premiare. Per il trailer del prossimo episodio di The Flash qui.