Riprendiamo con The Flash da una normale giornata di lavoro, se così si può chiamare, dove Barry (Grant Gustin) e Wally (Keiynan Lonsdale) sono pronti per nuove avventure, e dove quest’ultimo prosegue con i suoi allenamenti.

Wally sarà il centro nonché punto nevralgico della puntata a causa delle sue visioni prima e della sua inesperienza poi che condannano la felicità di Barry e Iris (Candice Patton) a un rimando forse non troppo positivo per il loro amore.

Recensione di The Flash l’Ira di Savitar

Il piano di Savitar infatti viene portato a compimento e a sorpresa sarà proprio Wally a pagarne le conseguenze, con Barry che non potrà fare altro che restare a guardare e vedersi conficcato una lama nella spalla.

In generale il tono della puntata presenta picchi entusiasmanti con una trama di base dai risvolti sconvolgenti e appaganti, il tutto corroborato da una componente action rocciosa ma anche da piccoli momenti di pausa che riescono a portare il giusto livello di tensione nel team e in Barry.

Male ancora una volta, Tralasciando l’ottimo Grant Gustin, gli altri comprimari con dialoghi e una recitazione non all’altezza. Bene invece gli effetti visivi anche se il villain appare un po’ troppo plasticoso.

Conclusione

Finalmente siamo difronte una puntata di The Flash assolutamente convincente con picchi che ci rievocano gli antichi fasti della Serie TV e che non vediamo l’ora di rivedere nel futuro dello show.