Il truccatore di The Walking Dead Greg Nicotero si occuperà del reboot di Spawn con Jamie Foxx inoltre ecco i primi dettagli su costume e design

Il truccatore di The Walking Dead Greg Nicotero è stato ingaggiato per fare quel miracolo atteso per il reboot di Spawn che avrà dei costi molto bassi e vira sul trucco piuttosto che su dei costosissimi effetti visivi.

Leggi anche – Black Panther punta l’Oscar senza la nuova categoria Popular Film

MacFarlane in questo senso ha infatti discusso di come è riuscito ad evitare un budget elevato per Spawn virando sulla scelta di un numero uno come Nicotero nel trucco:

Quando ho concepito la storia non l’ho mai pensata piena di effetti visivi perché sapevo non avremmo avuto il budget per farlo. Quindi sapevo che avrei fatto parecchio affidamento sul trucco e sui costumi, e uno dei personaggi di spicco che mi continuava a risuonare era il mio buon amico Greg Nicotero di KNB. Ha fatto un lavoro enorme su dozzine e dozzine di film. La cosa fortunata di questo è che Greg si era già occupato 20 anni fa del film originale di Spawn. 

Il regista però assicura che la pellicola sarà visivamente diversa:

Penso sarebbe un grave errore se le persone dicessero, ‘guarda, è uguale al primo film.’ No. Questo non è il compito, siamo dei creativi. Quando mi sono seduto con Greg e il suo staff, gli ho detto: ‘Ecco cosa vedo visivamente’. Ho dato loro qualche riferimento ad alcune immagini dei 25 anni di storia di Spawn dandogli un’idea di cosa avrei voluto. E poi sono andato e li ho lasciati lavorare. 

Leggi anche – Black Adam: la storia c’è, sceneggiatura quasi completa

Ogni qualvolta mi mandavano qualcosa, la disegnavo e dicevo loro”, Ehi. Che ne dite di un po’ di questo e un po’ di quello?’ E poi ho pensato molto velocemente che eravamo arrivati ​​all’aspetto che volevamo. KNB è venuto mostrandomi una vasta gamma di fattezze e sono riuscito a sceglierne uno. 

Lo stesso Greg Nicotero ha dichiarato:

Abbiamo trascorso circa sei settimane a realizzare concept art e disegnare il personaggio, e in gran parte è stato come arrivare alle radici di ciò che è. È una specie di animale feroce, guidato dalla rabbia che ha e abbiamo davvero abbracciato l’idea di avere la percezione di quanto vogliamo vedere di questo personaggio e di ciò che vogliamo che il pubblico veda. È sempre la situazione in cui offri al pubblico piccoli assaggi per permettergli di collegare i pezzi del puzzle. Penso che ci sia un modo molto specifico in cui Todd vuole costruire queste impressioni su cosa sia Spawn e che aspetto abbia iniziando con qualche tipo di immagine semplice, molto evocativa, e lampeggiante. Un minuto è lì e il minuto dopo è sparito. Questo tipo di cose interessanti.

Leggi anche – Todd McFarlane su Spawn: “Ecco quanto lo vedremo, no a storia di origini”

Todd MacFarlane ha inoltre discusso del costume e dell’aspetto:

CB: Spawn ha una maschera scura e il suo corpo scuro e poi ha un mantello nei fumetti giusto?

 T.M.: Sì sì sì. 

CB: Avrà tutto ciò nel film? 

T.M.: Sì sì sì. Non gli darò mica ali, avrà il suo mantello e non gli darò nessuna maschera invece del suo aspetto. Non ci sarà nessuna novità ma non sarà esattamente ciò a cui un fan hardcore è abituato.

Inoltre MacFarlane  spera che fan e non adoreranno il film:

Spero che le persone che hanno familiarità con Spawn diranno, ‘Sì, ci siamo’. E le persone che non sanno nulla di Spawn diranno, ‘Wow,  bello.’ devo progettare il film per chi va al cinema più che per gli appassionati di fumetti perché i frequentatori di film sarà un pubblico più grande di quelli dei fan dei fumetti. 

Leggi anche – Tom Hardy ha già firmato per un trilogia di film su Venom

Potrebbe essere questo il primo sguardo a Spawn?

VIA [1,2]