Solo: A Star Wars Story fa addirittura peggio di Justice League al box-office USA

Come si dice, “al peggio non c’è mai fine” e ci pensa nientemeno che Solo: A Star Wars Story. Se si poteva immaginare che Justice League non avrebbe potuto avere un degno avversario nei blockbuster deludenti, il film di Ron Howard lo saluta da un gradino ancora più basso.

Solo: A Star Wars Story ha incassato all’apertura nordamericana 83 milioni di dollari, quasi 10 milioni in meno della Lega della Giustizia del 2017. Lucasfilm sta spingendo la galassia lontana, lontana, seppur rimanendo molto vicina attraverso degli spin-off. Nel 2016 è uscito Rogue One: A Star Wars Story che bene aveva figurato al botteghino ma il secondo capitolo ha offerto una storia di origini ad Han Solo che molti pensavano fosse inutile.

Nonostante i possibili dubbi iniziali si pensava che Solo: A Star Wars Story, essendo un film di Star Wars, con un Cinemascore di primo livello e un weekend di festa avrebbe potuto fare grandi cose.  Adesso però la realtà dei fatti ci dice che non ha nemmeno superato l’apertura di Justice League in nordamerica. Box Office Mojo riporta che l’apertura della pellicola, nonostante i 3 giorni del lungo week-end, ha portato nelle casse solo 83,3 milioni di dollari a livello nordamericano.

Si tratta chiaramente dell’apertura più bassa a livello nazionale nell’intero franchise considerando anche l’inflazione dei prezzi dei biglietti. Non è nemmeno nello stesso range delle altre principali pellicole della Disney dell’anno ed è arrivato così al di sotto delle aspettative che Justice League ha pure incassato di più con 93,8 milioni di dollari. La pellicola che sembra più di Joss Whedon che di Zack Snyder è stata comunque bastonata da Black Panther e sopratutto in soli sette giorni da Avengers: Infinity War giunto a 1.9 miliardi.

Justice League si è presto trasformato in una delle più grandi delusioni al box-office del 2017, ma è possibile che Solo: A Star Wars Story possa esserlo ancora di più. Entrambi i film, ironia della sorte hanno avuto produzioni travagliate ma Solo sembrava andare in una direzione migliore almeno grazie alla critica, molto più severa col film di Warner Bros. e DC Film.

Lo stesso Ron Howard ha poi risposto alla notizia di tale incasso restando abbastanza soddisfatto.

Poco dopo è intervenuto anche il capo della distribuzione Disney Dave Hollis che ha commentato i numeri deludenti del botteghino. Ha suggerito che questo performance è da additare a un debutto così vicino di Deadpool 2 e Avengers: Infinity War:

C’è una questione di frequenza e quante volte le persone vanno al cinema. È troppo e troppo presto andare la terza volta in un periodo di cinque settimane. 

Il capo della distribuzione Disney ha aggiunto che lo studio ha un sacco di lavoro da fare per capire perché Solo è andato al di sotto delle aspettative:

Stiamo analizzando e passeremo molto tempo a capire perché le cose sono andate come sono andate. Abbiamo un anno e mezzo prima dell’uscita di Episodio IX.

VIA

LASCIA UN COMMENTO

Commenta
Inserisci il tuo nome