Gli ultimi scampoli di Smallville catapultavano diversi anni nel futuro precisamente nel 2018 con Lex Luthor presidente

Le elezioni presidenziali del 2018 su Smallville hanno portato a uno dei risultati più scioccanti di tutti i tempi, l’elezione di Lex Luthor a Presidente degli Stati Uniti.

Nello show il personaggio è interpretato da Michael Rosenbaum e questa non era un’idea che Smallville avesse tirato fuori dal nulla. Infatti nel 2000 DC rompeva la tradizione di usare i politici del mondo reale facendo di Lex Luthor il Presidente degli Stati Uniti. Da allora, con rare eccezioni, DC ha usato personaggi politici fittizi nelle loro storie. E la produzione dello show si è presa questa decisione stilistica di spostare la fine della serie al 2018 con la scioccante fine.

via Gfycat

La presidenza di Luthor è stata relativamente di breve durata nella principale continuità dei fumetti, ma ha gettato una lunga ombra. L’idea di Luthor in corsa per il presidente è stata riflessa nel finale di serie di Smallville e utilizzata come punto di trama in uno dei film d’animazione di DC.

Luthor era stato anche nominato Presidente nella sitcom DC di breve durata Powerless.

VIA