Il film di Sony sui Sinistri Sei potrebbe vedere la luce dopo il successo commerciale di Venom e i prossimi spin-off in lavorazione di Morbius e Kraven

Sony Pictures ha grandi progetti per il proprio angolo cinematografico dell’universo Marvel, pianificando una serie di spin-off di Spider-Man, tra cui quello sui Sinistri Sei.

Leggi anche – Spider-Man: Far From Home, ecco il costume frontalmente [FOTO]

Dopo il successo di Venom, lo studio sta valutando ulteriori opzioni per espandere le produzioni, a febbraio 2019 inizieranno le riprese di Morbius: Il Vampiro Vivente e di Kraven Il Cacciatore si sta iniziando a scrivere la sceneggiatura. E sembra che il film dei Sinistri Sei sia tornato prepotentemente in considerazione.

Durante un’intervista rilasciata al The Hollywood Reporter riguardo il suo nuovo film 7 sconosciuti a El Royale, lo sceneggiatore e regista Drew Goddard ha aperto al film sui Sinistri Sei per il futuro:

È stato davvero divertente [sviluppare Sinistri Sei]. Non l’avrei fatto se non avessi pensato che ci fosse una reale opportunità di fare qualcosa di diverso ed entusiasmante. Era una versione più commerciale di Quella Casa nel Bosco. La mentalità del punk rock che ha portato a Quella Casa è al centro di Sinistri Sei. È divertente. Potrebbe vedere la luce del giorno. Ho navigato senza dimora fissa tra diversi studios MGM, Sony e Fox. Ad un certo punto, inizi a realizzare, ‘Oh, questo è solo un progetto che non sai se si farà mai’ e allora cerchi di rimanere a galla mentre la barca oscilla avanti e indietro.

Leggi anche – Iron Fist cancellato ufficialmente da Netflix, non ci sarà la terza stagione

Questo non è l’unico film di supereroi che Goddard ha in cantiere. Infatti si sta occupando di sviluppare il film su X-Force con Deadpool. Quel film potrebbe essere interrotto dai piani dei Marvel Studios soprattutto se davvero l’acquisizione si concluderà entro l’1 gennaio 2019. Ma Goddard riconosce che Deadpool potrebbe sopravvivere a qualsiasi potenziale reboot con Ryan Reynolds tutto intero.

La cosa fantastica di Deadpool è che hai davvero la licenza per fare qualsiasi cosa, e hai questa libertà di cambiare tono, che adoro davvero. La cosa che amavo del primo Deadpool è che si è dimostrato incredibilmente sincero. Questa è l’arma segreta di quel film, il grande, bizzarro divertimento  ok ma non penso che il film avrebbe funzionato senza la storia d’amore che è al centro del suo cuore.

VIA