Samsung display, spin-off di Samsung Electronics, mostrerà al CES 2013 un ampio display flessibile da 5,5 pollici con una risoluzione 1280×720 pixel a 267 ppi. Inoltre l’apparato display mostrerà anche un nuovo interessante televisore da 55 pollici.

Samsung display ha confermato a CNET, che la libertà di avere un display flessibile è tanta anche se ancora manca la possibilità di piegarlo nella sua totalità. L’azienda comunque è impegnata non solo nella creazione di schermi flessibili ma anche di tutto il comparto del touchscreen e oltre che la cover. Samsung Display ha sviluppato finora diversi prototipi di schermi ricurvi.(Continua sotto..)

!function(d, s, id) { var js, pjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = (‘https:’ == document.location.protocol ? “http://player-services.goviral-content.com”.replace(/^http:/, ‘https:’) : “http://player-services.goviral-content.com”) + “/embed-code/index/find?placementVersionId=3785982813552511641460366”; pjs.parentNode.insertBefore(js, pjs); }(document, ‘script’, ‘gv_script_3785982813552511641460366’);

Al CES 2011 mostrò per la prima volta un display flessibile da 4.5 pollici e densità di 200ppi. Con la maggiore risoluzione del pannello che verrà mostrato a Las Vegas, la società coreana sarebbe chiaramente al passo con le aspettative degli smartphone attuali se solo ne venissero creati realmente. Specchietto per le allodole?


Fonte: CNET