Versione Testata: Injustice 2 Ultimate Edition - PlayStation 4 Pro, TV HDR

injustice
Home » Recensioni » Injustice 2: Recensione

Injustice 2: Recensione

Injustice 2
Injustice 2: Recensione

NetherRealm Studios dopo il successo mondiale “Gods Among Us” ritorna con il sequel a lungo atteso del picchiaduro DC “Injustice 2” in uscita domani che in una sola parola definirei completo. Infatti alla fantastica e super densa campagna Singleplayer con la sua modalità Storia, si aggiunge la sorpresa Multiverso, un online roccioso e la nuovissima componente GDR basata sul Gear che allunga e di molto la longevità complessiva del titolo, tutto questo corredato da una qualità grafica e tecnica davvero certosina.

Degno sequel del suo predecessore

Injustice2-prima-img-recensione
Diverso tempo dopo il crollo del regime di Superman ritroviamo Bruce Wayne / Batman e i suoi alleati intenti nell’arduo compito di trovare un nuovo equilibrio fatto di pace e speranza per il mondo. I guai però non tarderanno ad arrivare a causa del temibile Gorilla Grodd che ha fondato insieme ad alcuni supervillain DC una fazione chiamata “la Società” che in realtà lavora per una forza oscura che presto si paleserà, terrorizzando tutto il globo e in particolare rinfrescherà la memoria alla new entry Supergirl (per conoscere i dettagli spoiler sulla sua backstory qui).

Potrà Batman caricarsi ancora una volta sulle sue spalle il futuro del mondo richiamando la Justice League? Questo lo scoprirete a partire da domani ma già una cosa possiamo confermarvela, sì la storia e il suo taglio fortemente cinematografico è ancora una volta uno dei punti di forza come lo era stato nel primo capitolo “Gods Among Us”,  colpi di scena e azione al cardiopalma non si risparmieranno così come le sorprese portando i supereroi a fare delle scelte per la salvezza dalla Terra prima che sia troppo tardi.



Squadra che vince non si cambia

Injustice

Il motto “squadra che vince non si cambia” è davvero azzeccato per Injustice 2 perché il team di NetherRealm Studios aggiunge veramente poco al già rodato sistema di gioco limando quelle che erano le incertezze del precedente capitolo confezionando così un’opera maestra. Infatti usando sempre 3 dei quattro tasti principali sferreremo dei colpi leggeri, medi e forti, ad eccezione del cerchio (o B) dedicato alle “specialità” del personaggio, nel caso specifico di Batman i consueti tre Batarang – che qui sono simili a tre pipistrelli meccanici – che il Cavaliere Oscuro era in grado di scagliare automaticamente anche nella trilogia Rocksteady.

Inoltre le combo e le movenze dei personaggi storici del franchise rimarranno generalmente identiche giusto con qualche piccola miglioria e anche qui Batman ci viene in soccorso con uno storico che ritorna alla mente se avete provato il precedente capitolo. Ciò che è stato sensibilmente migliorato inoltre è l’interazione con l’ambiente circostante che adesso è evidentemente più profondo generando attacchi devastanti che gratificano e non poco il giocatore; ovviamente gratificante pure la distruttibilità ambientale maggiormente particolareggiata insieme ai tonfi e i colpi, anche quelli aerei, che sferreremo o subiremo.

Injustice 2 è un’esperienza videoludica che completa e migliora definitivamente quanto visto nel capitolo precedente

In basso troverete il superindicatore, una barra divisa in quattro parti che si riempie per ogni colpo inferto, subito o combo messo a segno. Appena una delle parti è attiva potrete già effettuare nuove mosse speciali che aumenteranno la varietà di colpi che possiamo scagliare. Quando tutta la barra è carica potremmo allora scagliare una Super Mossa che in soldoni è l’attacco più potente a disposizione del personaggio! Si attiva con i due trigger e ci trasporta in una cutscene diversa (quasi tutte davvero sensazionali) per eroe o villain dove attraverso i nostri gingilli devasteremo l’avversario, ad esempio con Batman ci sarà il Batwing a sferrare un attacco micidiale al nemico. Però dovrete stare in guardia se vorrete raggiungere la Super Mossa perché la barra si può anche scaricare. Si esaurisce ad esempio quando proverete a sfuggire ai vostri avversari sia a terra che in aria dal juggling o dopo aver scagliato la stessa Super Mossa.  C’è inoltre lo Scontro in cui la strategia in velocità con una sequenza di tasti da premere renderà lo scontro ancor più elettrizzante.

Un Multiverso di sfide in Injustice 2

Multiverso-recensione

Per gli amanti del single player è presente anche la modalità Multiverso in Injustice 2, ovvero una raccolta di sfide contraddistinte da una sequenza di avversari in IA che garantirà succulente ricompense in caso di successo per il vostro arsenale e più in generale quello di tutto i personaggi. In qualsiasi momento nell’arco della giornata reale troverete quattro o cinque mondi (più il simulatore) con sfide sempre diverse che cambieranno dopo un tot di tempo – ognuno con la sua difficoltà e ognuna con la sua particolarità evidente soprattutto nella differente tonalità cromatica degli sfidanti e degli accessori rispetto alla loro variante classica.

In generale alcune sfide avranno una durata di diversi giorni, altre dureranno solo alcune ore, ovviamente a causa del grado di importanza che riscontrerà il Brother Eye. Sì quest’ultimo altri non è che un satellite con IA che aiuta Batman nella sua lotta alle guerre dei mondi nel multiverso DC. All’interno di ogni mondo ci troveremo davanti uno o più livelli da affrontare divisi a loro volta per uno o più nemici da combattere, i quali tra l’altro saranno quasi sempre al nostro stesso livello, ma il consiglio è quello di andare per gradi perché più sfide, anche più semplici vincerete e maggiori possibilità di ottenere accessori potenzianti avrete.

Ugualmente le sfide del Multiverso verranno generate non solo casualmente, riprendendo un po’ lo schema de ‘L’Ombra di Mordor’ del Nemesys, ma ci saranno anche eventi appositi creati dagli sviluppatori che arriveranno nel corso del tempo.

Per un pugno di.. Personaggi

injustice

La versione in prova consta di un ricchissimo roster di 29 personaggi che comprende Swamp Thing, Cyborg, Catwoman, Flash, Supergirl, Freccia Verde, Doctor Fate, Blue Beetle, Lanterna Verde, Harley Quinn, Batman, Firestorm, Aquaman, Black Canary, Superman, Joker, Atrocitus, Captain Cold, Black Adam, Wonder Woman, Gorilla Grodd, Cheetah, Deadshot, Poison Ivy, Brainiac, Bane, Spaventapasseri, Robin e Dulcis in fundo il terribile Darkseid, così potente che può tranquillamente stare a braccia conserte mentre vi attacca. Sarà possibile poi aggiungere altre skin gratuite preordinando l’Ultimate Edition come quelle di John Stewart, Power Girl e Anti-Flash, mentre arriverà solo successivamente il primo pack DLC con Starfire, Red Hood e Sub Zero – perché ancora in lavorazione. Nota di merito a Warner Bros. IE per aver inserito anche il doppiaggio italiano anche se la qualità è media tranne per le storiche voci dei personaggi come Marco Balzarotti (Batman) e Riccardo Peroni (Joker) qui solo in forma minore; torna ancora una volta Marcella Silvestri per Harley ma secondo me, non me ne voglia, è sempre una nota stonata per il personaggio.

Facendo una carrellata dei personaggi, Swamp Thing usa la sua agilità e la sua fusione col terreno per sorprendere l’avversario, Cyborg invece predilige i suoi arti meccanici per offendere il nemico, Flash invece è davvero stupendo con la sua supervelocità che visivamente è uno spettacolo, dagli attacchi normali all’incredibile Super Mossa; di Catwoman invece potete immaginarvi le sue unghie malefiche e la sua velocissima e tagliente frusta, Blue Beetle invece è molto, molto veloce e agile, e le due lame sono un autentico problema per gli avversari e non scherza manco nella scazzottata, Doctor Fate lo definirei più fumo e niente arrosto con i suoi accrocchi e poteri magici che non fanno poi così tanto male all’avversario. Freccia Verde invece è abilissimo nella scazzottata ma le sue mosse speciali si riducono ad abili giochetti con l’arco, mentre Supergirl è davvero un osso duro, la Kryptoniana cugina di Superman infatti sa darle e nel suo arsenale ha ovviamente i soliti tremendi raggi rossi, mosse speciali devastanti e anche nei colpi normali non scherza, assolutamente da non sottovalutare. Devastante, davvero devastante il Re dei Sette Mari DC Aquaman, mentre a sorpresa Black Canary è un personaggio nientemale che si dimostra super-esperta nel combattimento.

Supergirl injustice

Lanterna Verde si dimostra spietato nella Super Mossa mentre Harley è determinatissima ad usare tutti i mezzi in suo potere per abbattere l’avversario, dalle pistole, alla mazza, al martellone, ai cani feroci, ergo lady Joker è davvero forte. Ma passiamo proprio al Clown Principe del crimine che in questa versione particolarissima(qui lo spoiler che spiega come ha fatto ad apparire nel sequel), armato di pistola, piede di porco e tanta dose di follia è pronto a seminare il panico e tanto dolore tra i suoi nemici; invece poca roba un altro villan, ovvero Captain Cold mentre Black Adam è un tipetto niente male. Devastante assolutamente devastante Wonder Woman, dalla sua ha agilità e forza bruta mista alla sua spada, al suo scudo e al suo lazo ne fanno certamente uno dei personaggi più forti del gioco. Cheetah invece è una versione forse più agile e “graffiante” di Catwoman ma con meno accessori di quest’ultima; Gorrila Grodd è invece il mastodontico Gorilla che governa e guida Gorilla City che sembra più che altro tutto muscoli e niente cervello nel combattimento, nonostante proprio lui il cervello dovrebbe averlo super-sviluppato – come dimostra effettivamente solo in pochi momenti. Poison Ivy è invece una versione di Swamp Thing più agile e obiettivamente molto, molto più bella, che usa accessori come liane e mostri del sottosuolo per affrontare i nemici, mentre Deadshot è invece un abile pistolero.

Per quanto riguarda le ambientazioni invece sono presenti il manicomio di Arkham, Atlantide, Gorilla City, la celebre Fortezza della Solitudine, Gotham, Kahndaq, la Batcaverna, la Nave Teschio di Brainiac dove quest’ultimo è pronto ad osservare i due combattenti, la Palude del Massacro, il parco giochi di Joker, Metropolis e la prigione del Sole Rosso di Superman.

Trofei versione Playstation 4

I Trofei della versione Playstation 4 di Injustice 2 sono 63 di cui 59 bronzo, uno argento, uno oro e il consueto rarissimo platino. Per ottenere la maggior parte dei Trofei di Injustice 2 bisogna giocare con i diversi personaggi e fare determinate azioni con loro o interagire in un determinato modo nelle diverse location. Ovviamente non mancano i trofei legati alla campagna single player e allo sblocco di determinati nuovi accessori e c’è anche qualcosa anche se poco per l’online.

Grafica e tecnica

Injustice-cyborg-grafica
Un grosso salto di qualità rispetto al precedente capitolo la fa la grafica. Sì il motore grafico è sempre l’Unreal Engine 3 anche se fortemente livellato verso l’alto, nella stessa versione di Mortal Kombat X, e da quello che appare sono evidenti dei modelli poligonali assolutamente omogenei e naturali; inoltre è presente un ottimo lavoro di antialiasing, l’illuminazione è ottima e in generale la qualità nel dettaglio è parecchio evidente, poi con l’HDR alcune sequenze si dimostrano assolutamente cristalline. Il framerate è granitico e non c’è mai stato un calo nella nostra prova su PlayStation 4 Pro. C’è solo qualcosina che non va negli effetti di fuoco (tranne nel personaggio di Firestorm) e fumo.

In ultimo la colonna sonora di Injustice 2 davvero eccezionale che a differenza del primo capitolo si avvicina maggiormente alla tonalità tipica del Cavaliere Oscuro, nonostante a più riprese risulti aperta a diverse soluzioni: non solo coinvolgente ma epica a tutti gli effetti accompagnando egregiamente il turbinio di azioni che accompagneranno il giocatore durante l’incredibile storia; in generale infine ogni location ha una base musicale composta davvero bene che ricalca il villan o l’eroe del luogo.
Piccola parentesi infine volevo spendere per il menù fatto molto bene, in maniera semplice ma soprattutto efficiente, sappiamo dove andare e come muoverci: una mezza ghiera dove si dipanano dei raggi che ci indicano molto semplicemente dove potremmo essere diretti con sotto una piccola descrizione che ci fornisce ulteriori dettagli, cosa che torna molto utile nella sezione dell’online di cui parleremo di seguito.

Uno sguardo in rete..

Match

No probabilmente non è Brother Eye ma solo l’Online di injustice 2 che risulta normale per la natura di un picchiaduro; infatti sono presenti ad esempio le stanze dove incontrare altri giocatori e magari scambiare richieste di combattimento; il match classificato che ci inserirà nella classifica virtuale globale del titolo, il match a caso classificato e il match non classificato, anche con un amico. Inoltre è possibile personalizzare i personaggi con equipaggiamenti e dotazioni che verranno usati anche nella componente online. Non ho riscontrato alcun problema di latenza nel matchmaking e non c’è in generale nessun rallentamento rendendo in effetti i combattimenti molto stimolanti.

A prescindere non ci sarà ugualmente grossa disparità nei match classificati perché si può sempre attivare l’opzione che disattiva la “modalità competitiva” che restituisce gli eroi di entrambi i giocatori alle statistiche base tralasciando ciò che indossano. Dal mio punto di vista aumentano parecchio il divertimento lasciando più ai giocatori e la loro abilità che alla potenza degli avversari. Concludiamo dunque proprio con i Gear.

Un po’ di GDR prima della scazzottata? Ecco i Gear

Injustice gear
La novità più grande di Injustice 2 è il suo sistema di accessori e potenziamenti dei personaggi chiamato Gear. Ogni singolo personaggio infatti otterrà montagne di armature, accessori e nuove tonalità cromatiche sia durante l’avventura principale che nel Multiverso con la possibilità di equipaggiarle a patto di avere i requisiti di livello necessari; tutto ciò porta così il giocatore ad allungare e di parecchio la longevità del titolo. Ovviamente il sistema non solo migliorerà le statistiche e quindi la forza del personaggio verso l’alto ma anche l’aspetto di questo che potrà cambiare parecchio a seconda degli accessori e della varianti cromatiche che utilizzerete.

I designer di NetherRealm hanno fatto un lavoro certosino, fatto soprattutto di fantasia per creare combinazioni tra accessori e il risultato finale delle armature che monterete ai personaggi a dir poco sorprendente traducendoci in un ciclo di progressione e ricompensa che appaga e non poco chi è un amante del genere RPG. Come detto sopra però per equipaggiare nuovi accessori o parti di armature migliori sarà necessario un livello più alto. Nella fattispecie la progressione della barra si ottiene con ogni nuovi scontro che si farà permettendo quindi di indossare il gear di livello superiore con quello poi finale che appare assolutamente incredibile. NetherRealm per farci venire l’acquolina in bocca rilascia di proposito alcuni oggetti con un livello medio o alto che porta il giocatore per forza di cose a far salire il suo personaggio o i suoi personaggi a un livello più alto per indossare il nuovo accessorio.

Come un GDR consumato anche in Injustice 2 ci sono diversi elementi come la forza, l’abilità, la difesa e la salute che aumentando proprio grazie a questo sistema di Gear che porta per forza di cose il giocatore ad affrontare la storia anche con una maggiore empatia verse il suo personaggio, o i suoi, sentendo il bisogno di migliorarlo per renderlo ancor più forte in battaglia (tenendo conto di quelle quattro categorie) nonché parecchio appariscente. Ci sono cinque livelli di dotazioni che potranno pure subire una modifica sul nome di cui le ultime due si sbloccano rispettivamente al livello 10 e livello 20 ma non solo perché le modifiche potranno essere effettuate in cinque parti del corpo: testa per la maschera, petto per le diverse corazze, arti superiori e inferiori per nuove protezioni potenzianti e l’ultima feature diversa dalle altre, perché più vicina al personaggio che può essere ad esempio per Batman la cintura o per Black Adam la sfera dell’Eternità.

Conclusione

In definitiva Injustice 2 potremmo definirlo come l’esperienza completa che tutti ci aspettavamo in materia di picchiaduro, di sroprendenti elementi RPG evidenti grazie che grazie al sistema di Gear ci mostra tutte le possibili varianti degli eroi sia dal punto di vista dell’accessoristica che delle varianti cromatiche. Completa anche grazie alla modalità storia che come per il precedente capitolo, anche se in forma minore, mostra i muscoli della fantasia di una storia assolutamente nuova e originale di questo mondo “Ingiusto” con la ciliegina sulla torta del Multiverso che rinnova continuamente l’esperienza. Un acquisto assolutamente consigliato.

4.5/5 (4)
4.5/54

Vota anche tu!

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

4.5/5 (4)
PRO
- Modalità storia fantastica, ben scritta, raccontata e mai banale
- Gameplay ottimo che migliora sensibilmente quello del precedente capitolo
- Super Mossa ultra appagante anche grazie alla sua animazione d'intermezzo
- Modalità Multiverso utile ad allungare la longevità del titolo con attività sempre diverse
- Il sistema Gear porta al gioco una componente GDR che terrà ore incollate il giocatore a personalizzare e far salire di livello il proprio personaggio
- Finalmente in questo sequel doppiaggio Italiano (un miracolo a prescindere per molti giochi in questo periodo)
- Qualità grafica ottima
- Musiche davvero epiche
- Nota positiva anche il menù fatto molto bene
- Online robusto..

CONTRO
...ma da valutare quando si inizieranno a riempire i Server WB.
- Qualità di fuoco, fumo e capelli forse un po' datata, il peso dell'UE3 comincia a farsi sentire?
- politica add-on fastidiosa per chi non acquista l'Ultimate Edition
9.0

VOTO REDAZIONE

VOTO UTENTI


 

Vota anche tu!

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

  • Uscita PS4: 2017

  • Uscita XBOX ONE: 2017

  • Uscita PC: nd

  • SVILUPPATORE: Nether Realm Studios

  • PUBLISHER: Warner Bros. Interactive Entertainment

  • PEGI: 16+

Altro su Injustice 2

Injustice 2 Starfire

Injustice 2: arriva Starfire, la Teen Titan

Marco Cincinnato8 agosto 2017
injustice

Injustice 2: nel nuovo Trailer i poteri dell’universo con Starfire

Livio Rezoagli1 agosto 2017
Injustice 2

Injustice 2: svelato Bizarro

Stefano De Luca27 luglio 2017
Justice League

Justice League: il trailer rifatto con Injustice 2

Livio Rezoagli25 luglio 2017
Injustice 2

Injustice 2: ecco il gameplay trailer di Starfire

Stefano De Luca24 luglio 2017

Injustice 2: un DLC trapela accidentalmente sull’Xbox Store

Stefano De Luca19 luglio 2017
injustice

Injustice: God Among Us, in arrivo la versione arcade del gioco

Luca Russo15 luglio 2017
Injustice 2

Injustice 2: Sub-Zero è ora disponibile, Starfire lo sarà presto

Stefano De Luca12 luglio 2017