Quando a Gotham City la lotta per la sopravvivenza sembra ormai conclusa, Batman Arkham Knight ci regala l’ultimo respiro grazie al pacchetto di aggiunta ricercati ‘L’era dell’Infamia‘ recentemente rilasciato da Rocksteady.

L’ultimo pezzo della storia, postumo agli accadimenti principali include 4 nuove diverse missioni in cui saremo costretti a dare la caccia a 4 supercriminali: Ra’s al Ghul, Il Cappellaio Matto (Jervis Tetch), KIller Croc (Waylon Jones) e Mr. Freeze (Victor Fries) – anche se almeno per quest’ultimo le cose saranno un pò diverse.

Col tasto destro del nostro controller saremo subito pronti per entrare nel cerchio delle missioni che mostreranno in alto l’accesso a quelle aggiuntive con i nuovi supericercati da fermare. Il DLC ha una durata media da poco più di quattro ore, tempo diviso equamente per ogni nuova fatica che il Cavallerie Oscuro dovrà affrontare.

Batman-era-infamia-1

Per quanto riguarda Ra’s al Ghul, il nostro compito sarà quello d’indagare sui conflitti interni della lega indecisa se risvegliare o no il malvagio leader degli Assassini. Non vi dico come va a finire perché i risvolti sono molto interessanti. Questa missione è divisa in 6 mini parti per ognuna e ogni spezzone raggiunto equivarrà all’ottenimento di un trofeo.

Per quanto riguarda invece Jervis Tetch, il folle Cappellaio Matto ha preso in ostaggio degli agenti del Gotham City Police Département e dovremo ascoltare la sirena per trovare l’auto della polizia, disinnescare la bomba e tirar fuori il malcapitato. In generale la missione poteva essere allungata un altro pò, infatti sono solo 4 le mini parti. Bello invece il climax finale a suon di fiaba.

Batman Arkham Knight

Interessante vedere come in Rockesteady abbiano deciso di chiudere una volta per tutte la vicenda di Mr. Freeze. Posso solo dirvi che il celebre villain riuscirà a trovare pace ma prima Batman sarà costretto a scontrarsi ancora un ultima volta con la milizia per riprende Nora e riportarla dal suo amato. La storia è divisa in 4 parti, l’intreccio parte bene ma poi non si evolve come dovrebbe.

Forse quella più articolata, per cui vale la pena l’acquisto con la spesa di questi 9 euro, è certamente quella riguardante Killer Croc. Qui la prigione di Iron Heights è stata reimmaginata come un un dirigibile volante che nella drammatica notte di Halloween a Gotham crolla finendo rovinosamente nelle acque gelide, perché qualcosa è andato storto: Killer Croc è in cerca di vendetta.

era-infamia-3

La scoperta di terribili esperimenti e la ricerca del direttore della prigione necessiteranno anche dell’arrivo di Nightwing con lotta al boss finale e si sa quanto paura faccia Waylon Jones.

Conclusione

Batman Arkham Knight: L’era dell’Infamia vale il prezzo del biglietto nonostante si potesse fare qualcosina in più. Chiaramente il gameplay generale non varia, la tecnica neanche, si tratta appunto di un aggiunta ne più e ne meno a livello contenutistico utile a chiudere questi altri 4 capitoli. In un certo senso proprio questo DLC dà ragion d’essere il vero capitolo conclusivo della serie Arkham, perché non solo per Batman ma anche per Freeze e Ra’s arriverà una degna – dipende dai punti di vista – conclusione.