Michael Douglas vuole film prequel col suo Ant-Man in CGI

0
260
Michael Douglas Michelle Pfeiffer Ant-Man and The Wasp

Michael Douglas vorrebbe un prequel sul giovane Hank Pym nei panni di Ant-Man

Michael Douglas ha ammesso che adorerebbe la realizzazione di un potenziale prequel sul giovane Hank Pym nei panni di Ant-Man durante la promozione di Ant-Man and The Wasp.

Leggi anche – Ant-Man and The Wasp: la descrizione delle scene post-credit [SPOILER]

Parlando con i ragazzi di Comicbook.com, Douglas ha discusso di una pellicola con uno sguardo al passato, prima che Scott Lang di Paul Rudd prendesse il sopravvento. Douglas ha parlato per la prima volta di una versione più giovane riferendosi all’ausilio della tecnologia:

Ora che vedo che puoi avere la capacità di farti rendere 40 anni più giovane piuttosto che avere semplicemente un flashback nel film. Se riesci a farti piccolo e puoi farti diventare grande, dovresti sicuramente sperare che ti renda più giovane. Voglio dare a Paul [Rudd] del filo da torcere! Penso che sia tempo di entrare in competizione.

Un giovane Hank Pym nei panni del primo Ant-Man è stato intravisto nel primo film tramite flashback, stuzzicando sulle sue prime avventure. Michael Douglas ha dato una risposta entusiastica a un potenziale film prequel di Hank Pym dicendo:

Spero solo che Marvel stia ascoltando. Ragazzi di Comic.com, avete sentito cosa sto dicendo, Marvel? Eccoci qui! Riguarda il futuro di tutta la mia vita.

Recentemente il regista Peyton Reed ha rivelato di aver tagliato una sequenza che coinvolgeva Michael Douglas e Michelle Pfeiffer:

È complicato, perché abbiamo parlato molto di come introdurre [Hank e Janet], e ho sempre voluto vederne qualche scorcio negli anni ’80. Abbiamo parlato di fare sequenze d’azione, abbiamo girato alcune cose, e mi è sembrato troppo… credo di averlo capito lungo il cammino…tanto quanto un fan, voglio vedere dei flashback, ma la storia del presente era la vera storia da raccontare. Questa è la cosa che conta davvero nonostante volessi fare di più. Volevo solo creare una buona base emotiva, perché dopo tutto Ant-Man And The Wasp deve essere l’emozione di una figlia che ritrova sua madre dopo tutto questo tempo.