Stando alle ultime indiscrezioni prevenute oltreoceano sembra che Luke Cage otterrà molto presto luce verde per una terza stagione

Si prevede che Netflix rinnovi Luke Cage per la terza stagione.

Leggi anche – Avengers 4: terminate le riprese aggiuntive, i Fratelli Russo pubblicano una foto misteriosa

Deadline riporta che il via formale al terzo atto di Luke Cage è imminente a differenza di Iron Fist cancellato dopo la seconda stagione. Il suo rinnovo segnerebbe la terza serie Marvel-Netflix che arriva a tre stagioni, dopo Daredevil, che vedrà la sua terza stagione settimana prossima e Jessica Jones attualmente in riprese.

A luglio, Cindy Holland, vicepresidente di Netflix per i contenuti originali, ha affermato che il servizio doveva ancora “prendere una decisione definitiva” per una terza stagione dedicata al supereroe antiproiettile di Harlem. Nonostante il suo status in attesa, era già stato confermato che era stata messa in atto la macchina con una stanza degli sceneggiatori.

Leggi anche – Sinistri Sei: il film di Sony potrebbe vedere la luce

Mike Colter che interpreta Luke Cage ha confermato ai fan riuniti al Comic Con di Baltimora che lo showrunner Cheo Hodari Coker stava scrivendo la nuova stagione.

Penso che il piano per la stagione 3 sia quello di esplorare l’abilità di Luke di governare ed essere onesti. Alla fine [della seconda stagione], parliamo di un nuovo sceriffo in città, un nuovo re ad Harlem. Vedremo come si occupa di questo potere, perché sappiamo che il potere assoluto può corrompere in modo assoluto. E a volte, quando non hai qualcuno che ti controlla, qualcuno che ti mette al posto giusto, qualcuno che ti dice “non puoi farlo”, a volte perdiamo il controllo. Lo vediamo dappertutto. 

Leggi anche – Iron Fist cancellato ufficialmente da Netflix, non ci sarà la terza stagione

Colter ha detto che la terza stagione potrebbe esplorare il come questo nuovo status quo influenzi Harlem e creare potenziali storie future.

Le riprese della terza stagione inoltre potrebbero partire nei primi mesi del 2019.

VIA