Il primo romanzo dei Marvel Studios, Thanos: Titan Consumed, potrebbe anticipare nuovi villain come i Celestiali o l’Orda per Avengers 4

Il primo romanzo dei Marvel Studios, Thanos: Titan Consumed di Barry Lyga, potrebbe aver rivelato un allettante indizio che i Celestiali o l’Orda saranno gli altri villain di Avengers 4.

Sebbene si sappia poco sul sequel di Avengers: Infinity War, ci sono prove del fatto che Thanos non sarà l’unico nemico che i Vendicatori dovranno affrontare. Già le recenti descrizioni dalle scatole di giocattoli anticipavano “nuovi nemici” e “una minaccia ancora più grande“.

In una parte verso la fine del libro, Thanos sta parlando con un essere potente noto come Lorespeaker. Questi ha una conoscenza profonda delle storie e leggende del cosmo raccontando a Thanos tutto delle Gemme dell’Infinito. Fondamentalmente, quando il Titano chiede perché nessuno li usa, dà una semplice spiegazione:

Sono nascoste, Thanos perché sono troppo potenti e poiché i Celestiali e gli altri, quelli che temono i Celestiali, vegliano attentamente sulle gemme da lontano.

Sembra dunque che nel cosmo esistano forze più potenti – esseri di potere incommensurabile che vigilano attentamente sulle Gemme dell’Infinito. Gli stessi Celestiali non sono forse estinti come si credeva in precedenza; è possibile che Ego non sia l’ultimo della sua specie, dopo tutto, ma piuttosto che i Celestiali si siano ritirati dall’universo, ma continuino a controllarlo.

Nel frattempo, il riferimento ad altre forze – “quelli che i Celestiali temono“- è assolutamente affascinante. Nei fumetti, non c’è davvero alcuna forza cosmica che i Celestiali possano veramente dire di temere, la fazione più vicina è probabilmente l’Orda, una razza simile a un insetto che è un agente di distruzione. Bersaglia e infetta i Celestiali, consumando l’energia vitale al loro interno.

Se è così, gli Avengers stanno per affrontare una minaccia più grande persino di Thanos – razze cosmiche che possono giudicare interi mondi e civiltà.

Avengers 4 esce il prossimo 3 maggio e avremo si spera tutte le risposte.