Proteggere totalmente il soldato dai proiettili e aumentarne la percezione, è questo l’obiettivo dell’esercito USA?

La tecnologia che sta dietro all’armatura di Iron Man è sempre più vicina a concretizzarsi in qualcosa di reale grazie all’esercito degli Stati Uniti, che ha commissionato la creazione di una vera e propria “Tactical Assault Light Operator Suit” (armatura tattica d’assalto leggera, ndr.) che fornirebbe a chi la indossa delle capacità sovrumane come la protezione totale dai proiettili, ma non solo.

Secondo il comunicato stampa, l’armatura sarebbe formata da un composto liquido, attualmente in fase di sviluppo presso il MIT, che ha la capacità di passare dallo stato “liquido a quello solido in pochi millisecondi quando viene applicato un campo magnetico o una corrente elettrica.”L’obiettivo è la protezione balistica di tutto il corpo, permettendo dunque di camminare letteralmente attraverso una pioggia di proiettili, o almeno così  si presuppone.

Inoltre l’armatura sarebbe dotata di computer di bordo, che aumenterebbe la percezione di chi la indossa, grazie ad un pannello che a contatto con la pelle rileverebbe la temperatura del corpo, la frequenza cardiaca e livelli di idratazione.  La tuta infine sarebbe anche in grado di fornire oltre che il calore, anche ossigeno.
Chissà se vedremo veramente qualcosa del genere entro qualche anno!

LASCIA UN COMMENTO

Commenta
Inserisci il tuo nome