Si mette davvero male per David in questo sesto episodio di Legion dove i giorni non sembrano passati, i sospetti aumentano e la follia divampa. Tornati in quello che sembra una via e un posto senza ritorno non tanto per il protagonista – che ugualmente si accorgerà presto – quanto una più sveglia Sydney (Rachel Keller) che capisce come ci sia qualcosa che non va portando il livello di tensione nello show a livelli incredibili prima che per David si scateni il panico. L’episodio in questione ci permette di conoscere nuove sfumature sui personaggi e li porta in una dimensione quasi sognante dai risvolti che probabilmente scopriremo solo nel settimo episodio così come il villain di questa prima stagione che si concluderà all’ottava puntata.

Leggi anche – Rinnovato per la Seconda Stagione

Andando i dettagli tecnici come detto il tono della puntata è fortissimo e nonostante non ci siano grosse rivoluzioni la trama comunque convince ancora una volta e riesce nell’intento dimostrarci questa dimensione quasi sognante che porterà David ad affrontare i suoi più oscuri incubi. Inutile parlare di azione in quest’episodio, Quanto di movimenti di pedine che andranno a determinare molto probabilmente gli ultimi due episodi conclusivi.

Un po’ al di sotto delle altre anche se Legion è sempre un bel vedere

Molto bene come sempre la fotografia e la recitazione dei due personaggi, così come quella dei comprimari che rendono l’impianto avvincente e ci fanno apprezzare sempre di più questa serie che presenta anche un discreto lavoro sugli effetti visivi.

Conclusione

Vero, da Legion ci si aspetta sempre il massimo anche se questa puntata non fa il massimo non ha da invidiare nulla alle precedenti nonostante qualche piccola mancanza e ridondanza durante l’episodio, infatti forse è un po’ prolisso il senso di matrix che potrebbe divorare da un momento all’altro i protagonisti. Non vediamo comunque l’ora di vedere il prossimo episodio di cui ritrovate il trailer a questo articolo.