In un estratto da Marvel Studios: The First Ten Years Kevin Feige parla del viaggio di Thanos nell’MCU fino ad Avengers: Infinity War

Fin da The Avengers Thanos è stato presentato al mondo per portarlo fino all’evento più atteso con Avengers: Infinity War avendo un grande artefice in Kevin Feige.

In Marvel Studios: The First Ten Years, che sarà disponibile il 13 novembre, Kevin Feige ha tracciato una panoramica del viaggio a partire da Captain America: Il Primo Vendicatore con il Tesseract, all’Occhio di Agamotto con Doctor Strange:

Thanos è sempre stato in agguato nell’ombra con il desiderio di ottenere queste Gemme dell’Infinito, che hanno avuto un ruolo importante nei nostri film.

Abbiamo introdotto il Tesseract, che si è rivelato la Gemma dello Spazio; la Gemme della Mente è uscita dallo scettro di Loki ed entrato nella fronte di Visione; la Gemma del Tempo con l’occhio di Agamotto che Doctor Strange indossa e anche quella è una Gemma dell’Infinito! E ovviamente i Guardiani hanno a che fare con la Gemma del Potere. Quindi questi punti di narrazione che abbiamo seminato in ogni film avrebbero continuato a recitare una parte e unirsi. Li anticipiamo da sei anni. È tanto tempo per stuzzicare qualcosa cinematograficamente parlando prima di metterlo in pratica. Thanos doveva essere il più grande cattivo dei nostri film.

Inoltre sul modo in cui i personaggi si sarebbero potuti connettere col pubblico ha dichiarato:

Crediamo che ciò su cui lavoriamo abbia un valore. Il rischio creativo che prendiamo serve a dar vita a qualcosa a cui un pubblico può rispondere, qualcosa di unico e diverso. Credo profondamente che sia ciò che vogliono i filmgoers: essere sorpresi e vedere le loro aspettative superate. Non lo sai fino a quando non esce il film. Questo è tutto quello che abbiamo fatto fin dalla Fase Uno. 

Inoltre Kevin eige ha svelato che il momento in cui sapeva che il MCU avrebbe funzionato è stato con il successo di The Avengers:

Penso sia stato The Avengers il momento in cui ho capito. Il successo di Iron Man è stato sorprendente, il che ci ha dato la sicurezza di fare un altro film di Iron Man, un film su Capitan America e di presentare Thor. Il successo di The Avengers ci ha insegnato che il pubblico capiva davvero ciò che stavamo facendo, e apprezzava davvero il quadro più ampio di queste serie di film. Ci ha fatto inequivocabilmente capire che erano con noi, il che ci ha permesso di tracciare tutto ciò che abbiamo fatto da allora e tutto ciò che è stato appositamente costruito per Infinity War.

VIA