Jurassic World: Il Regno Distrutto ha già superato i 700 milioni nel mondo grazie anche al primo week-end nordamericano

L’ultimo sforzo del franchise, Jurassic World: Il Regno Distrutto ha avuto un weekend spettacolare al box-office nordamericano. Le prime previsioni davano un’apertura da 133 milioni, ma la pellicola ha raggiunto addirittura i 150 milioni.

Leggi anche – Gli Incredibili 2 porta Disney ai 2 miliardi al box-office nordamericano per il 2018

Inoltre il nuovo film Universal (qui la recensione)sta facendo sta facendo il ruolo da padrone anche all’estero. In Cina ha appena superato i 200 milioni mentre il totale complessivo ha portato il sequel ad un totale di 711 milioni in tutto il mondo.

Dal primo capitolo sono passati quattro anni. Il parco a tema e luxury resort di Jurassic World è stato distrutto dai dinosauri e Isla Nublar è pronta a esplodere.  C’è però un gruppo di salvataggio capitanato da Owen (Chris Pratt) e Claire (Bryce Dallas Howard) che cercano di salvare quante più specie possibili. Dietro alle spedizione però potrebbe esserci un complotto.

Leggi anche – Avengers: Infinity War in USA incassa più di Justice League nel mondo

Recentemente sono arrivate però le recensioni della critica anche dall’america e il risultato aggregato su Rotten Tomatoes è crollato al 50%, 132 recensioni lo premiano e 132 lo bocciano.

Jurassic World: Il Regno Distrutto è diretto da J. A. Bayona (The Impossible), con sceneggiatura dello stesso autore di Jurassic World, Colin Trevorrow e Derek Connolly. Il film segna una nuova collaborazione della coppia di produttori Frank Marshall e Pat Crowley con Spielberg e Trevorrow alla guida della squadra di produzione di questo sensazionale capitolo della saga. Belén Atienza completa il team in qualità di produttrice.

VIA