Jude Law a 360° sul ruolo del suo Mar-vell in Captain Marvel e il consiglio di Robert Downey Jr.

Dopo averlo visto nelle prime immagini da Captain Marvel, Jude Law ha parlato delle origini Kree del suo personaggio e di come motivano le sue azioni nell’Universo Cinematografico Marvel.

Leggi anche – Brie Larson su Captain Marvel: “una combattente Kree”

È guidato da una credenza nella guida divina del popolo Kree. Quindi è un guerriero devoto, indomito,  conservatore ma anche ispiratore.

Carol Danvers sarà già una delle reclute della Starforce all’inizio del film e Jude Law ha discusso del rapporto con la sua pupilla:

Questi straordinari poteri che ha, li vede come una benedizione, qualcosa che deve imparare a controllare. Questo è il motivo primo, l’elemento dell’apprendimento per controllare le proprie emozioni e usare i suoi poteri con saggezza.

Leggi anche – Ben Affleck pausa dalla riabilitazione per allenarsi

Brie Larson ha aggiunto che la relazione tra Carol e il personaggio di Jude Law creerà tensione con il resto della Starforce:

Succedono parecchie cose a causa del loro rapporto creando un po’ di tensione con il resto della Starforce. Come se dicessero ‘Perché hanno una relazione speciale, e noi no?’

Come dice Law, un pezzo di consigli utili è arrivato dallo stesso padrino dell’MCU, Robert Downey Jr. in persona. Secondo quanto ha dichiarato Law:

Lui [RDJ] mi ha parlato un po’ di come [fare un film Marvel e riguarda] l’adattare questo pezzo a un quadro più grande che osserva qualcun altro, e dedicandoti solo a quel pezzo. Non si tratta di cercare di capire tutto, fai solo la tua parte. 

Leggi anche – Sherlock Holmes 3 trama di codipendenza

Sembra un piccolo consiglio, ma ha un forte impatto sul modo in cui un attore come Jude Law si avvicina al concetto del Marvel Cinematic Universe.

VIA [1,2,3]