La mossa da parte di Disney arriva dopo i ritrovati e controversi vecchi tweet di James Gunn

James Gunn è stato licenziato e lascia Guardiani della Galassia Vol. 3 e il resto del Marvel Cinematic Universe.

La mossa arriva dopo che alcuni esponenti conservatori hanno riportato alla luce i vecchi tweet in cui il regista ha scherzato su argomenti controversi come la pedofilia e lo stupro.

James Gunn è stato un critico esplicito del presidente Donald Trump. Il presidente di Walt Disney Studios, Alan Horn, in un comunicato ha dichiarato:

Gli atteggiamenti offensivi e le dichiarazioni scoperte sul feed Twitter di James sono indifendibili e incoerenti con i valori del nostro studio e abbiamo interrotto i rapporti commerciali con lui. 

Giovedì, Gunn in risposta ai tweet aveva detto:

I molti che hanno seguito la mia carriera sanno che quando ho iniziato ero più un provocatore, facendo film e raccontando barzellette che erano oltraggiose e tabù. Come ho detto pubblicamente molte volte sono cresciuto come persona, così come il mio lavoro e il mio umorismo.

Non vuol dire che sono cambiato, ma sono molto, molto diverso rispetto a qualche anno fa, oggi cerco di radicare il mio lavoro con amore e legami usando minore rabbia. I giorni in cui parlavo di una cosa solo perché era scioccante e speravo di ottenere delle reazioni sono finite.

I tweet offensivi sono venuti alla luce dopo che il sito Web conservatore The Daily Caller ha pubblicato i post sui social media, che dal regista sono stati pubblicati per la maggior tra il 2008 e il 2009. Poco dopo, personalità conservatrici hanno twittato per affrontare Gunn al Comic-Con. Il regista doveva essere presente per una presentazione di Sony venerdì. Addetti ai lavori dicono che Gunn non dovrebbe più far parte del gruppo.

James Gunn ha rilasciato una dichiarazione venerdì pomeriggio, dicendo che si è “rammaricato” dei tweet in questione e ha sottolineato che “non riflettono la persona che sono oggi“.  Nel resto della sua dichiarazione si legge:

Le mie parole di quasi un decennio fa erano totalmente fallaci e sfortunati sforzi per provocare. Li ho rimpianti per molti anni da allora – non solo perché erano stupidi, per nulla divertenti, selvaggiamente insensibili, e certamente non provocanti come speravo, ma anche perché non riflettono la persona che sono oggi o sono stato per un po’ di tempo. 

Inoltre ha aggiunto:

A prescindere da quanto tempo è passato, capisco e accetto le decisioni aziendali prese oggi. Anche anni dopo mi assumo la piena responsabilità per il modo in cui mi sono comportato in quel momento. Tutto quello che posso fare ora, oltre a offrire sinceramente il mio sentito rammarico, è essere il miglior essere umano che possa essere: accettare, capire, impegnato nell’uguaglianza e molto più premuroso nei confronti delle mie dichiarazioni pubbliche e dei miei obblighi nei confronti dell’opinione pubblica. Le mie scuse più profonde, amore per tutti.

James Gunn ha scritto la sceneggiatura di Guardiani della Galassia Vol. 3, e il film avrebbe dovuto iniziare le riprese ad Atlanta a gennaio del 2019 per l’uscita a maggio 2020, sebbene i Marvel Studios non avessero mai annunciato ufficialmente la data.

Per il momento sembra davvero tutto saltato.

Vi terremo aggiornati.

Fonte

LASCIA UN COMMENTO

Commenta
Inserisci il tuo nome