Kevin Feige avrebbe supportato la decisione della Disney di non reintegrare James Gunn nonostante verrà usata la sua sceneggiatura per Guardiani 3

Nonostante l’enorme protesta di fan e cast, Disney ha deciso di non reintegrare James Gunn dopo il licenziamento.

Leggi anche – Sherlock Holmes 3: Robert Downey Jr. si prepara al ruolo

Secondo quanto affermato da Variety Kevin Feige avrebbe appoggiato la scelta dei piani alti e non si sarebbe minimamente opposto.

Addetti ai lavori hanno affermato che il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige era fuori città, impossibilitato a partecipare. Fonti hanno aggiunto che mentre si diceva che Feige stesse spingendo per riportare Gunn, in realtà la verità è che lo stesso ha sostenuto [a distanza] la decisione dello studio di non riportare il regista dei “Guardiani” per il terzo capitolo. 

Leggi anche – Kevin Feige su Avengers 4: “la fine definitiva”

Ma non è finita qui perché a quanto pare oltre il danno la beffa per James Gunn perché oltre a non dirigere il film si vedrà scippare la storia per obblighi contrattuali e verrà usata comunque per Guardiani della Galassia Vol. 3.

Infatti sempre Variety indica che il presidente di Walt Disney Studios, Alan Horn, ha incontrato Gunn martedì e mentre l’incontro si è concluso con un nulla di fatto “lo script originale di Gunn sarà usato comunque per il prossimo film.

Leggi anche – Iron Fist – stagione 2: super trailer finale, poster e banner

Questo rapporto corrisponde a quanto detto precedentemente dal The Hollywood Reporter che indicava come i Marvel Studios avessero deciso di usarla comunque quella sceneggiatura. Nel frattempo ci sono un sacco di produttori e studios che vorrebbero mettere sotto contratto James Gunn a partire da Warner Bros.