Il regista e sceneggiatore di Guardiani della Galassia James Gunn ha confermato quando sarà ambientato Vol. 3

Guardiani della Galassia Vol.3, destinato a porre fine alla squadra attuale, sarà ambientato dopo Avengers 4 ha confermato lo sceneggiatore, regista James Gunn. Il film completerà l’arco narrativo iniziato col primo film del 2014.

Leggi anche – Spider-Man PS4: mappa conferma collegamento agli Avengers [VIDEO]

I Guardiani della Galassia li abbiamo visti per l’ultima volta in Avengers: Infinity War. Sappiamo che la sgangherata banda galattica tornerà a prescindere sui set il prossimo gennaio per il terzo capitolo. In questo senso James Gunn ha confermato l’inizio vero e proprio della sceneggiatura dopo aver completato la bozza. Inoltre ha rivelato che la pellicola sarà molto diversa rispetto le precedenti.

Ebbene il regista James Gunn ha fugato ogni dubbio confermando quando si ambienterà il film. In risposta a un fan su twitter desideroso di sapere se Vol. 3 sarebbe stato ambientato dopo la Guerra dell’Infinito, il direttore ha confermato che sarà proprio così.

Leggi anche – Avengers 4: Jeremy Renner spiega come si è rotto le braccia [FOTO]

Sarà ambientato dopo.

Di seguito il tweet:

Chiunque abbia visto Avengers: Infinity War sa che non sono rimasti vivi tutti i Guardiani, a parte Nebula e Rocket, quindi come torneranno è ancora un mistero. Proprio per questo motivo poco prima dell’affermazione del regista, Chris Pratt ai microfoni di MTV ha confuso un po’ le carte scherzando sul fatto che sarebbe stato un prequel.

Leggi anche – Stan Lee ottiene ordine restrittivo per il suo business manager arrestato

L’attore ha cercato di svicolare le domande sugli spoiler ma quando il tema della morte di Gamora è uscito fuori in riflesso a Guardiani della Galassia Vol. 3, ha preso in giro il giornalista affermando che il terzo capitolo “potrebbe avere luogo nel passato”. Infatti già Chris Pratt conosceva i primi dettagli sulla storia realizzata da Gunn e sapeva che il film si sarebbe ambientato dopo Avengers 4.

A questo punto, la cosa migliore che Kevin Feige e il suo team possano fare è confermare al pubblico che sì, gli eroi passati a miglior vita in qualche modo torneranno. Più a lungo lo studio insiste sul fatto che non ci saranno resurrezioni in Avengers 4 più potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio. Infondo il marketing sull’assenza di Superman per Justice League insegna e pure tanto.

Leggi anche – Chris Hemsworth sulla barba di Chris Evans: “mi ha copiato”

VIA

LASCIA UN COMMENTO

Commenta
Inserisci il tuo nome