Disney saluta definitivamente James Gunn e si prepara ad ingaggiare un nuovo regista per Guardiani della Galassia Vol. 3

Nonostante una lettera del cast che chiede alla Walt Disney di reintegrare James Gunn per la regia di Guardiani della Galassia Vol. 3, lo studio non  riassumerà il regista che ha recentemente licenziato dopo una serie di vecchi tweet offensivi, non in linea con il pensiero dello studio. La sensazione della Disney ma anche della Marvel è che le dozzine delle cosiddette battute di Gunn fatte sulla pedofilia e lo stupro siano inaccettabili nell’era del #MeToo e non sono in linea con l’immagine della famiglia Disney.

Quindi neanche la lettera ha scongiurato la sua cacciata definitiva. Infatti il licenziamento di James Gunn è stato approvato dal Disney Studios chief Alan Horn e il CEO Bob Iger, che ha preso la decisione finale. La lotta tra gli executives e il cast di Guardiani potrebbe inizialmente portare degli scompensi nei solidi equilibri raggiunti in questi anni. Ma secondo la fonte interna “Non vedo la Disney ricollocarlo” nonostante le pressioni degli attori e di parte dell’opinione pubblica, “Quei tweet sono così orribili e Disney ha uno standard diverso rispetto agli altri studios.” riferimento poi non troppo velato a Warner Bros. con Johnny Depp.

La decisione di includere Depp nella presentazione del nuovo trailer di Animali fantastici: I Crimini di Grindelwald al Comic-Con di San Diego ha sollevato un polverone sui social dopo James Gunn. In particolare perché Heard è salita sul palco all’incirca un’ora più tardi per promuovere Aquaman che si è mostrato col primo trailer. La corrispondente di Entertainment Weekly Dana Schwartz ha dichiarato disgustata:

WB ha portato Johnny Depp per il panel di Animali fantastici (come una sorpresa!!!) procedendo subito dopo con Aquaman dove c’era Amber Heard. Mi hanno fatto venire la nausea.

Chiaro che Disney è molto più attenta su questi aspetti e Variety nella sua rivelazione continua a dire che dando l’addio a James Gunn lo studio pescherà al di fuori dal Marvel Cinematic Universe per la regia di Guardiani della Galassia Vol.3. Infatti registi come “Reed, Waititi, Jon Favreau e i Fratelli Russo sono già impegnati da obblighi precedenti“.

Questo apre le porte a molti registi di Hollywood anche se Marvel è nota per quelli non proprio conosciuti. Ciò significa che per Guardiani 3 ci sarà un nuovo regista poco conosciuto?

Ai posteri l’ardua sentenza.

Fonte