Stando ad un report che arriva direttamente dalla Cina, sembrerebbe proprio che Apple abbia dato il via alla produzione dell’iWatch. A quanto pare, il colosso di Cupertino avrebbe utilizzato dei circuiti PCB e SiP, racchiusi in un unico pacchetto, in modo da occupare il minore spazio possibile.
Altro elemento fondamentale, e non da non tralasciare è il fatto che questi componenti, richiedono meno tempo, così da renderne più veloce la produzione.

Infine, sempre la stessa fonte ha dichiarato che Apple potrebbe spedire tra i 2.5 ed i 3 milioni di unità nel secondo trimestre, arrivando a quota 15 milioni di unità nel Q3 2014.

Vi terremo informati!

LASCIA UN COMMENTO

Commenta
Inserisci il tuo nome