Henry Cavill spiega perché non si è potuto togliere i baffi e le critiche a Justice League

Ormai, la maggior parte conosce bene i famigerati baffi di Henry Cavill per il suo ruolo in Mission: Impossible – Fallout e i problemi che ha causato durante i reshoot di Justice League. In un’intervista con Empire Magazine, Cavill ha valutato le riprese del film ed ha parlato delle critiche.

Dopo che Warner Bros. è stata costretta a rimuovere digitalmente i baffi di Henry Cavill dai reshoot di Justice League con risultati mediocri, molti si sono chiesti perché la Paramount non poteva dare il permesso all’attore di indossare baffi finti. Cavill ha risposto spiegando che il suo ruolo fisico nel prossimo film di Mission: Impossible avrebbe reso difficile avere un finto paio di baffi per restare sulla sua faccia:

Sono rimasto parecchio sorpreso. Quando abbiamo deciso dei baffi, non mi aspettavo certo che tutti gli eventi si sarebbero accavallati. Non mi aspettavo che i reshoot di Justice League sarebbero stati così vasti. Quando si è trattato di farli, stavo già facendo un altro film e cambiare il look per una pellicola che doveva essere già finita diventava problematico. E come vedrete quando uscirà il film, avere dei baffi finti non sarebbe stato possibile. Penserete, ‘Okay, beh, un paio di baffi finti si sarebbero staccati in questa scena.’ Sfortunatamente ha lasciato molto sbigottiti quando Justice League è uscito, ma a volte le cose vanno così. Non puoi vincere ogni volta. 

Per quanto riguarda le recensioni in gran parte negative di Justice League, Cavill ha detto:

Penso che quanto successo abbia il suo posto e il suo tempo. Ci sono molte ragioni per cui il pubblico ha risposto in questo modo. Tutte lezioni che apprendiamo.

VIA