Il produttore di Gotham potrebbe avere appena confermato che la quinta stagione sarà ambientata diversi anni nel futuro, a un certo punto

Dopo l’incredibile finale della quarta stagione di Gotham e soprattutto dopo la conferma della quinta e ultima stagione, in molti si sono interrogati su un possibile salto nel futuro.

Ebbene secondo il produttore esecutivo dello show John Stephens questa è davvero una possibilità concreta:

Dico che è possibile e aggiungo anche che non è per niente una teoria folle [ride]

Dato che gli sceneggiatori di Gotham stanno lavorando solo ora sulla quinta stagione, è sicuro che nulla è ancora stato scolpito nella pietra. Detto questo, le parole di Stephens hanno suggerito che i fan non sarebbero poi così tanto fuoristrada per un’eventualità del genere.

A questo punto, un salto nel tempo ha perfettamente senso per Gotham, sarebbe quasi difficile non farlo.

ATTENZIONE SPOILER

Bruce e Gordon stanno appena iniziando la loro collaborazione di fronte a “No Man’s Land”, Selina si sta riprendendo dalla ferita da arma da fuoco, Lee e Nygma stanno per diventare esperimenti di Hugo Strange, e i malvagi di Gotham sono pronti a scatenarsi nell’apocalisse. Per realizzare pienamente il potenziale di queste trame, ci sarà almeno un piccolo salto avanti nel tempo.

Il salto temporale potrebbe semplicemente avvenire alla fine della serie facendoci vedere un Bruce adulto che si mette la maschera di Batman chiudendo in bellezza lo show. Questo sarebbe un ottimo modo per spiegare un nuovo costume, una svolta per Selina, certi baffi bianchi per Jim Gordon, il finale di “No Man’s Land”, e ogni sorta di altre storie che stiamo aspettando di vedere a compimento. Un salto nel tempo sarebbe il modo perfetto per legare l’arco narrativo attorno all’intera serie.

Fortunatamente, dal modo in cui Stephens ha parlato sembra che un salto nel tempo sia davvero in arrivo per la brava gente di Gotham..brava.

VIA

LASCIA UN COMMENTO

Commenta
Inserisci il tuo nome