Direttamente da Mountain View arriva oggi in Italia Google Play Music. Il nuovo store di musica è stato da poco inaugurato oggi nel nostro paese e in contemporanea anche in Francia, Inghilterra, Spagna e Germania. Il Play Music sfrutta lo stesso concetto di iTunes di Apple oltre che dal nuovo servizio inaugurato di Amazon in cui i brani scaricati potranno essere memorizzati sull’apposito cloud, gratuitamente fino a 20.000 canzoni, così da avere sempre lo streaming pronto, su smartphone, tablet o browser Web.

Qui la differenza con i servizi concorrenti si fa sentire: iTunes Match è a pagamento, 25 euro all’anno da pagare con un abbonamento, mentre il Cloud Player di Amazon è gratis, ma è limitato a soli 250 brani, ampliabili a pagamento con diverse formule.Non vanno perduti i brani già acquistati o comunque presenti sui dispositivi agganciati a Google Play Music: la musica viene automaticamente riconosciuta e aggiunta alla collezione online. Mancano ormai solo i film, offerti da iTunes e Amazon. Tuttavia il recente accordo con la Twentieth Century Fox mostra che Google non sta sottovalutando la questione video.

LASCIA UN COMMENTO

Commenta
Inserisci il tuo nome