Ecco la prima occhiata al celebre Kaiju da Godzilla: King of the Monsters

Dopo mesi di attesa ci arriva la prima occhiata ufficiale al celebre Kaiju da Godzilla: King of the Monsters. Nella prima occhiata rilasciata da EW vediamo il mostro mentre rilascia il suo respiro atomico. Inoltre è stata rilasciato puro in primo sguardo ai due attori Millie Bobby Brown e Vera Farmiga.

Leggi anche – Gundam: il film in sviluppo da Legendary

godzilla

Il Godzilla del 2014 ha rappresentato reboot della popolare sega di mostri giapponesi dopo l’ultimo incarnazione del 1998. Il successo del film ha dato il via a un universo condiviso di enormi film di mostri, che continua proprio in King of Monsters e includerà in futuro anche Godzilla contro Kong. A tal proposito del terrificante universo il regista Michael Dougherty dichiarato che il mondo e i suoi abitanti reagiranno:

Il mondo sta reagendo a Godzilla nello stesso modo in cui avremmo reagito a qualsiasi altro terrificante incidente, le cose stanno cambiando. Ma c’è grande paranoia e le persone si interrogano se lui sia l’unico là fuori o se siamo minacciati da altri come lui.

godzilla

Il secondo mostro di questo universo condiviso lo abbiamo in Kong: Skull Island e King of the Monsters svelerà minacce leggendarie immediatamente riconoscibili:

Rodan è stato una specie di spalla, ma ho sempre avuto un debole per lui. In un certo senso è più potente di Godzilla. È come un bomba atomica che volo. Penso gli abbiamo reso giustizia.

Leggi anche – Shadow of the Tomb Raider: ecco il nuovo trailer del videogioco

Si dovrà aspettare ancora un po’ per vedere King Kong e l’inevitabile battaglia finale di cui verranno poste le basi proprio in questo film:

Non siamo scesi a compromessi per l’introduzione di Kong semplicemente ci saranno dei piccoli indizi durante il percorso. 

Vera Farmiga che interpreta la paleobiologa Dr. Emma Russell potrebbe aver anticipato un modo per controllare quei mostri, tra cui Godzilla:

Ha trovato un modo per comunicare con quelle creature e potenzialmente controllarle usando la loro bioacustica a livello di sonar. Quindi è come un DJ per i mostri.

VIA