Flashpoint torna ad essere semplicemente The Flash?

Il film DC di The Flash è stato annunciato ad ottobre 2014, ma fin da allora ha subito una montagna di modifiche a partire da diversi registi che hanno lasciato il progetto. Poi l’anno scorso al Comic-Con di San Diego Warner Bros. ha annunciato che il film sarebbe diventato Flashpoint. Se fosse stato qualcosa di simile al fumetto avrebbe incluso anche molti personaggi della Justice League ma il caos del film corale ha fatto abbassare il budget delle future produzioni.

Il mese scorso vi avevamo rivelato che il film stava andando in una direzione diversa, e nell’ultimo paio di settimane il reporter del The Wrap Umberto Gonzalez ha twittato un emoji in risposta a una domanda sul film, suggerendo che il progetto fosse stato cessato. Poche ora fa poi Umberto ha pubblicato un altro tweet, praticamente confermando che “Flashpoint fosse morto” con un meme di Jeffrey Dean Morgan nei panni del Batman di Flashpoint.

Dunque il progetto è ormai al tramonto ma dopo il riscontro positivo che ha ottenuto il personaggio di The Flash interpretato da Ezra Miller è chiaro che Warner Bros. abbia colto la palla al balzo. È molto probabile che ci attenderà un film standalone meno costoso dopo la sua apparizione in Justice League.

A dirigere saranno i registi di Game Night nonché sceneggiatori di Spider-Man: Homecoming John Francis Daley e Jonathan Goldstein che hanno ufficialmente firmato il film, per portare probabilmente una loro idea.

Un film di Flashpoint sarebbe fondamentalmente un “Justice League 1.5” e la lega è naufragata al box-office, superata in 7 giorni da Avengers: Infinity War, quindi Warner Bros. sembra non abbia voluto correre ulteriori rischi, tornando probabilmente all’idea dello standalone.

LASCIA UN COMMENTO

Commenta
Inserisci il tuo nome