Sempre più chiaro che Disney farà rilasciare a Fox tutti i film X-Men in sviluppo, quindi per l’ingresso dei Mutanti nell’MCU ci vorrà molto più tempo

Con l’imminente acquisizione di 20th Century Fox da parte di Walt Disney Company, c’è parecchia confusione sulle tempistiche di trasferimento della proprietà X-Men. È stato rivelato che indipendentemente dallo stato dei film attuali, in sviluppo o di prossima uscita, Disney li farà uscire tutti anche ad acquisizione avvenuta.

Leggi anche – Quali proprietà Fox vanno a Topolino?

Ci vorrà un po’ prima che ciò avvenga, infatti entrambi gli studios hanno confermato che l’accordo probabilmente non sarà ufficialmente chiuso prima di luglio 2019. Una volta chiuso l’accordo, Disney potrà iniziare a sviluppare film con le proprietà Fox ma non bloccherà gli altri film che 20th ha già in programma. Con l’attuale ritmo dei Marvel Studios però, non dovremmo aspettarci di vedere un film X-Men sviluppato da Disney prima del 2022.

Il Wall Street Journal conferma che Fox sta adottando un approccio “come se nulla fosse successo” per lo sviluppo di nuovi film. Addirittura un dirigente dello studio che ha preferito l’anonimato ha dichiarato che “stiamo facendo l’unica cosa che sappiamo fare, andare passo dopo passo.”

Il prossimo film degli X-Men in uscita sarà,  Dark Phoenix, il 14 febbraio 2019. Poi sarà il turno degli altri spin-off a partire da New Mutants che chiuderà il 2019 mutante. Nel 2020 dovrebbero uscire poi Gambit e X-Force con Deadpool (Ryan Reynolds) e Cable (Josh Brolin) – soprattutto quest’ultimo sembra che Disney non abbia la minima intenzione di bloccarlo.

Pare però non si faranno altri progetti oltre il 2020, (era rumoreggiato un film su Silver Surfer) perché l’incertezza attuale dello studio sta tenendo lontano diversi produttori e registi che cercano studios con maggiore stabilità. Un agente ha svelato al Wall Street Journal:

Le persone si stanno sforzando di includere nei loro progetti [Fox] per rispetto, ma non è la prima scelta di nessuno perché non sai cosa sarà dello studio.

Quindi per il momento Disney non pensa di farci qualcosa nell’immediato con le proprietà Fox, anzi per il momento ha ben altri problemi con James Gunn. Infatti anche David Hasselhoff è sceso in soccorso del visionario ed eclettico regista, “Buon compleanno James! Hai cambiato la mia vita e quella di milioni di persone – ti sono vicino, il tuo amico Zardu“.

Mentra da Deadpool ci arrivano due scene tagliate tra cui quella con Baby Hitler:

https://youtu.be/_jdzFnayilg

https://youtu.be/ld-N0dEdr3k

Infine piccola curiosità su Avengers: Infinity War con il co-regista Joe Russo che ha confermato l’iniziale presenza di Howard il papero.

Sì, c’era [Peter] Quill che cercava di rintracciare alcune informazioni su Howard il Papero su qualche pianeta sconosciuto interrompendolo durante una partita di poker.

Leggi anche – Fantastic Four trailer, nuovo Iron Man e Fake Daredevil – Marvel Comics

Behind the scenes on Avengers Infinity War with the directors – the Russo Brothers.

Un post condiviso da Karen Gillan (@karengillanofficial) in data:

VIA [1,2]