Walter Hamada sta rivoltando dalla testa ai piedi DC Film ma in questi mesi ciò che gli hanno lasciato i suoi predecessori da risolvere è stato imbarazzante

Con le recenti dimissioni prima di Diane Nelson e poi di Geoff Johns da DC Entertainment, Walter Hamada è ufficialmente l’unico responsabile ormai di Film DC.

Leggi anche – DC Universe: il servizio streaming potrebbe partire ad agosto

Questi ha supervisionato con successo i film di The Conjuring per la New Line insieme a film a basso budget come il fortunatissimo remake di IT costato allo studio solo 35 milioni di dollari. Non poteva che essere promosso per sbrogliare la costosa matassa DCEU. Purtroppo però è stato riferito da un insider che “ha ereditato una lista di film disordinati” e ha passato diversi mesi a “selezionare i soli progetti da fare e non fare“.

Ma non solo perché in DC Film “Ha camminato in una me**a, e sta cercando di ripulirla“, ha riferito un insider vicino a quanto sta accadendo al The Hollywood Reporter.

Leggi anche – Aquaman: il presidente di Warner Bros. e DC entusiasti del film

Hamada e il presidente di Warner Bros. al quale dovrà riferire d’ora in poi, Toby Emmerich, non metteranno più una data ai film in sviluppo. Il motivo è che si dicono convinti che questa situazione abbia tormentato i film DC fin da L’Uomo d’Acciaio del 2013. “Walter ha un idea specifica per l’universo“, ha riferito l’insider. “Ha un piano.”

Ugualmente a prescindere da qualunque cosa Hamada vorrà fare è altamente probabile che la palla possa passare ad AT&T. Infatti questa mattina il giudice ha approvato la sua richiesta di acquisizione per Time Warner, proprietaria di Warner Bros. e DC.

Leggi anche – Matt Reeves ha scritto il primo atto con un Batman giovane

Ma su una cosa si è detto irremovibile, ovvero “costituire una writers room”, ha detto l’insider. Aggiungendo che,“Walter si oppone filosoficamente a questo approccio” Certi studios hanno preferito seguire questa strada, come Paramount e Hasbro per i loro film basati sulle loro proprietà di giocattoli, oppure l’Universal col suo Monster Universe, e Legendary Pictures con i suoi film di creature.

Fonte