Daredevil

Daredevil – stagione 3: le prime recensioni premiano lo show



info immagini video articoli recensione

Daredevil – stagione 3: le prime recensioni premiano lo show

Arrivano le prime recensioni della terza stagione di Daredevil con Charlie Cox che premiano lo show per il suo ritorno alle origini

Le prime recensioni sulla terza stagione di Daredevil parlano chiaro con la parola d’ordine che ricorda molto un deciso ritorno alle origini. Chrime Drama, Wilson Fisk, i problemi interiori di Matt, i momenti al cardio palma e le sequenze di azione/stunt più incredibili di sempre con Charlie Cox; a tutto questo gli si aggiunge l’agente Poindexter, ovvero Bullseye.

Leggi anche – Finn Jones sulla cancellazione di Iron Fist:”per ogni fine un nuovo inizio”

KOFI OUTLAW DI COMICBOOK.COM

Il nuovo showrunner Erik Oleson interviene con un’agenda chiara per superare i soliti ostacoli delle serie Marvel Netflix, che includono storie secondarie e personaggi goffi, ripetizioni non ispirate di idee e sequenze come lotte di corridoio che servono solo per arrivare a metà stagione. Oleson ha la missione di riuscire ad aver successo su tutti e tre i fronti rispetto a molti dei suoi predecessori – e, a suo merito, in gran parte ci riesce. Storie secondarie come Karen e Foggy, o Matt e Suor Maggie, hanno rinnovato peso e importanza, e nulla sembra estraneo. Ogni personaggio, ogni scena, sembra che stia contribuendo a un intero più grande, e alla fine del sesto episodio, abbiamo la netta sensazione che tutto ciò stia costruendo quello che sarà un arco finale epico e profondamente straziante nella metà posteriore della stagione. 5 stelle

SCOTT COLLURA DI IGN

Il ritorno di Daredevil nella premiere della terza stagione della serie Netflix è una forte attrazione sia per Matt Murdock che per Charlie Cox, visto che il nuovo showrunner Erik Oleson porta all’uomo senza paura un sacco di terrore e ostacoli mentre cerca di farsi strada fra i detriti di tutto ciò che è venuto prima. Buona parte degli episodi sembrano per lo più standard ma tutto sommato è un forte ritorno per il personaggio Marvel. 8.5

AMON WARMANN di EMPIRE

Eppure, è con le sequenze d’azione che l’ultima stagione di Daredevil supera davvero se stessa. Da una ripresa ininterrotta di 11 minuti – come omaggio alla memorabile sequenza nel corridoio della prima stagione – a uno showdown corpo a corpo che garantisce una strizzata d’occhio sicura agli aficionados dei fumetti e delle serie tv, queste sequenze raramente sono state più impressionanti o viscerali. Combinatelo con lo storytelling denso e propositivo esposto fino a questo momento [il sesto episodio] e, se riuscirà il suo atto conclusivo potrebbe essere un nuovo picco per l’universo Marvel di Netflix. 4 stelle

MICHAEL ROUGEAU di GAMESPOT

Quindi sì, Daredevil è tornato. E grazie alla sua attenzione molto particolareggiata ai personaggi e le storie a cui i fan si interessano davvero, non c’è nemmeno bisogno di essere catturarti; Se hai guardato la prima stagione di Daredevil e poi ti sei fermato, potreste riprenderlo proprio all’inizio di questa terza stagione. Sicuramente si ricollega su quanto è stato fatto [nella prima] dimenticando gran parte di ciò che è venuto nel frattempo. Ma indipendentemente da dove sei stato in tutto questo tempo, la terza stagione di Daredevil vale la pena vederla.

Leggi anche – Luke Cage – stagione 3: il rinnovo sembra imminente

CHARLES PULLIAM-MOORE di IO9

Mentre lo show disimballa definitivamente le aree di grigio morale in cui i suoi giocatori sono presenti, le concettualizzazioni dei personaggi di se stessi sono tutte molto radicate tra il bianco e il nero. Crea un’affascinante tensione il modo in cui noi come pubblico percepiamo lo show e come tutti all’interno dello stesso comprendono il loro ruolo negli eventi che si svolgono. Aggiungete a ciò il fatto che la coreografia di combattimento dello show sono ancora è ancora volta stellare vien da sè che la terza stagione di Daredevil meriti di essere vista tutto quando arriverà su Netflix il 19 ottobre.

CHRIS EVANGELISTA di / FILM
Ancora una volta, soffre dello stesso noioso ritmo che affligge tutti i programmi Marvel Netflix – per favore, fate meno di queste stagioni, vi supplico – ma se sei rimasto fedele alla serie così a lungo, ti ritroveresti a chiedersi dove sta andando tutto e la vera domanda dovrebbe essere: da dove viene? Daredevil può sopravvivere a una quarta stagione? O è il momento per il personaggio di appendere le sue corna al chiodo per sempre? Il tempo lo dirà, ma sta diventando chiaro che i programmi Marvel Netflix hanno disperato bisogno di nuovo sangue.

NOAH BERLATSKY di NBC NEWS
La trama è organizzata in modo che la tortura e la dura retorica del crimine siano verità truci e crude. Gli eroi sono semplicemente realisti – il che, di nuovo, in questo contesto, significa che vedono il mondo dal punto di vista dei demagoghi della legge e dell’ordine. Le serie dei supereroi Netflix Marvel non sono rappresentazioni realistiche di città, di criminalità o di esseri umani. Ma si costruisce delle sbarre come se lo fossero.

DAVID BETANCOURT DEL WASHINGTON POST
La battaglia di Daredevil / Kingpin è una run così importante che l’arrivo di Bullseye è solo un dessert che arricchisce il tutto. Bethel ci dà uno sguardo sul tipo di ossessione che può essere concentrata in una furia cinetica che rende qualsiasi cosa intorno a lui un’arma mortale. Questo è il matchup che i fan stavano aspettando e non delude, prendendo posto parallelamente ai giochi mentali di Kingpin, che è determinato a rendere Daredevil il nemico pubblico numero 1 nel tentativo di riabilitare la propria immagine di uomo contro il crimine. La presenza di Bullseye fa anche la sua figura e sarà da vedere se la Karen Page di Woll sopravviverà in questa stagione, visto come il destino li intreccia nei fumetti. Perso nell’entusiasmo del ritorno di “Daredevil” è la consapevolezza che questa è la prima nuova stagione in 2 anni e mezzo. E lo show non è mai stato migliore di adesso.

Leggi anche – Sinistri Sei: il film di Sony potrebbe vedere la luce

KEVIN YEOMAN DI SCREENRANT

Ciò non vuol dire che la stagione 3 di Daredevil sia un trionfo completo da cima a fondo. Ci sempre gli stessi problemi degli show Netflix con troppi episodi per raccontare una storia, e la stagione si prende parecchio tempo per iniziare. Problemi di stimolazione e urgenza narrativa a parte, la nuova stagione è nondimeno molto più forte di entrambe la stagione 2 o The Defenders, e già è una grande vittoria in ogni libro. La stagione viene aiutata immensamente dalla presenza di nemici irresistibili che rappresentano una minaccia legittima per l’eroe – fisicamente e non – e dalle grandi domande che la stagione chiede ai suoi personaggi secondari, come: quanto lontano andresti a salvare qualcuno che ti spinge fuori dai tuoi schermi? La ricerca di risposte a domande del genere rende avvincente la prima metà della stagione, dando vita alla prima stagione davvero accettabile di uno show televisivo Marvel dalla stagione 1 di Daredevil.

MERRILL BARR di Forbes

La terza stagione di Daredevil riporta lo show ai livelli della prima stagione. Ma non è tutto oro ciò che luccica. Tra gli aspetti positivi troviamo un ritorno alla dinamica chiave della serie, Matt contro Fisk, insieme allo studio del personaggio di Matt per capire cosa significhi per lui essere Daredevil. Sfortunatamente, però, il ritorno alla forma della prima stagione significa anche una storia troppo lenta e un’azione difficile da seguire in certe condizioni di luce. Daredevil è sempre stata una serie con alti e bassi, ma di solito gli alti hanno avuto il sopravvento, e ciò continua anche nella prima stagione post-Defenders. Ci sono cose meritevoli e altre meno. Matt è grandioso. Fisk pure. Bullseye è incredibile. Tutto ciò che non concerne queste tre persone è solo…okay.

VIA

Nuovo Batman dopo Ben Affleck: ecco 5 attori che potrebbero sostituirlo

Dopo che Warner Bros. non è più disposta a tenere Ben Affleck nei panni di Batman ecco 5 attori che potrebbero interpretare un giovane Cavaliere Oscuro Ormai prossimo un nuovo Batman dopo Ben Affleck? Quando l’attore era stato ingaggiato per interpretare il Cavaliere Oscuro di Zack Snyder per Batman v Superman: Dawn of Justice in molti già […]

Continua a leggere

 

Articoli correlati

Daredevil

Daredevil – stagione 3: ecco il poster ufficiale

Livio Rezoagli17 ottobre 2018
Daredevil Kingpin Wilson Fisk Vincent d'Onofrio

Daredevil – stagione 3: ecco la featurette su Kingpin

Livio Rezoagli15 ottobre 2018
Daredevil stagione 3 Charlie Cox

Daredevil – stagione 3: parte al 90% su Rotten Tomatoes

Livio Rezoagli15 ottobre 2018
Daredevil Bullseye

Daredevil – stagione 3: il teaser italiano svela l’agente Poindexter

Livio Rezoagli6 ottobre 2018
Daredevil

Daredevil: nel trailer l’easter egg di questa cover

Livio Rezoagli6 ottobre 2018
Daredevil stagione 3

Daredevil – stagione 3: si ritorna alle origini nell’analisi del trailer

Livio Rezoagli5 ottobre 2018

Vuoi contribuire a mantenere e migliorare i nostri servizi per un informazione sempre attenta e puntuale con poca pubblicità? Clicca su sostienici ora e lascia il tuo contributo libero.

Sostienici ora

Leggi questo articolo grazie al contributo di: