Il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige anticipa che i poteri di Carol Danvers, Captain Marvel, cambieranno il futuro del Marvel Cinematic Universe

Stando al presidente dei Marvel Studios, Kevin Feige, Carol Danvers avrà un potere così grande da alterare il corso dell’intero universo cinematografico Marvel per come lo conosciamo.

Leggi anche – Jude Law è Mar-Vell nelle prime foto ufficiali

L’articolo di EW conferma che Captain Marvel “darà una mano” ai più potenti eroi della Terra anche in Avengers 4. Col possibile addio al Capitan America di Chris Evans o al Tony Stark di Robert Downey Jr., l’MCU avrà bisogno di nuovi leader nel prossimo decennio.

È più potente di qualsiasi personaggio che abbiamo presentato finora. Questo vi farà capire perché Nick ha premuto quel tasto alla fine di Infinity War. Quando si è reso conto che stavano affrontando qualcosa di molto più grande di quanto non fosse mai successo prima. E se ce l’hai [Captain Marvel] dalla tua parte speri di modificare le sorti dello scontro a tuo favore, e loro ne avranno disperatamente bisogno.

In generale sarà proprio l’incontro negli anni ’90 con Carol a cambiare per sempre Nick Fury (Samuel L. Jackson):

Il Nick Fury che incontriamo è ancora un agente che sta alla scrivania. Non è stanco o schiavo del cinismo che normalmente vediamo. Rispetta le persone di grado maggiore al suo, più del Nick Fury a cui le persone sono abituate. L’incontro con Carol però rappresenta un momento che gli cambia il modo di vedere le cose, cambia il suo atteggiamento portandolo a diventare la persona che conosciamo. Capisce che ci sono queste altre cose là fuori. Capisce che non sono tutti nemici e c’è bisogno di trovare alleati che hanno tipi specifici di abilità che gli umani non hanno. E cercare di convincere i suoi capi sarà un compito difficile perché non lo vedranno o vivranno.

Leggi anche – Avengers 4: torna [SPOILER] flashback o viaggio nel tempo?

Ma perché proprio gli anni ’90? Il produttore Jonathan Schwartz ha affermatoe:

In questo modo si vuole dare a Carol un posto nell’universo cinematografico che può ritagliarsi per conto suo, dove non era una super eroina tra tante. Un film d’azione ambientato negli anni ’90 è uno dei migliori riferimenti al genere, specialmente quando sai che ne fanno parte Robocop  Total Recall, un po’ anche Starship Troopers senza dimenticare Terminator 2 e Independence Day. Film d’azione di alto livello basata sì sui personaggi ma anche super-cazzuto in sè, che è una specie di obiettivo che ci eravamo prefissati fin dall’inizio.

Questa impostazione pre-2000 consente ulteriori riferimenti dell’epoca, come le maglie rock-and-roll di Carol che strizzano l’occhio ai Nine Inch Nails e i Guns N ‘Roses. Anna Boden, che dirige con Ryan Fleck ha dichiarato in tal senso:

Gli anni ’90 non ci fanno sentire così vecchi. Fare questo film ci ha davvero fatto capire quanto siano fuori moda così tante cose e ci siamo divertiti e reintegrarle.

Leggi anche – Daredevil – stagione 3: il teaser trailer italiano ufficiale