Apple vuole attestare la supremazia di Siri, depositando il brevetto dell’assistente vocale più famoso al mondo. La richiesta probabilmente è già stata effettuata attraverso la deposizione di un documento
“Intelligent Automated Assistant” composto da 51 pagine, dove viene descritto un sistema che interagisce con l’utente  utilizzando discorsi naturali richiamando servizi esterni per ottenere informazioni o eseguire azioni. 
Tra gli inventori figura anche Dag Kittlaus, uno dei co-fondatori dell’azienda Siri, poi acquisita da Apple. Tra le categorie su cui Siri potrebbe fornire informazioni ancora più dettagliate troviamo quali  attività commerciali ci siano nelle vicinanze, quali servizi personali e sociali, come eventi sul calendario; e-commerse, come l’acquisto di libri o DVD oppure i viaggi, come informazioni su voli o alberghi, dove già passbook, rappresenta l’inizio di tale specializzazione.

LASCIA UN COMMENTO

Commenta
Inserisci il tuo nome