Il network The CW, DC e Warner Bros. Television hanno svelato la prima occhiata a Batwoman che debutterà nell’evento Crossover dell’Arrowverse, Elseworlds

The CW ha rilasciato il primo sguardo ufficiale a Ruby Rose nel panni di Kate Kane / Batwoman.

Leggi anche – Simon Kinberg spiega come Thor: Ragnarok abbia influenzato Dark Phoenix

Il personaggio farà il suo debutto nel crossover Elseworlds di dicembre con Arrow, Flash e Supergirl. L’evento vedrà Freccia Verde, Flash e la cugina di Superman collaborare con Batwoman dopo che il Dr. John Keegan (Jeremy Davies) del Manicomio di Arkham – descritto come “più folle dei pazienti che cura” – li ha attirati a Gotham City.

Nei fumetti, Kate Kane è un’ebrea lesbica ebrea che ha una complicata relazione con suo padre (talvolta cattivo) e una relazione molto complicata con Batman. L’iterazione attuale è stata introdotta durante la serie di eventi del 2006 col New 52. Ruby Rose, meglio conosciuta per i suoi ruoli in The Meg e John Wick: Chapter Two, si è detta entusiasta e di non vedere l’ora d’interpretare l’eroina DC cugina di Bruce Wayne.

Vedi anche – Arrow: è guerra totale nel trailer ufficiale della settima stagione

A dar vita al costume ci ha pensato Colleen Atwood, vincitrice di 4 premi Oscar durante la sua carriera che Warner Bros. aveva già scelto in passato per Arrow, Flash e Supergirl. Confermato dunque che il titolo del Crossover sarà Elseworld:

Warner Bros. Television e il network The CW hanno già in sviluppo la serie TV dedicata a Batwoman che dovrebbe iniziare le sue riprese del pilot nella primavera del 2019 e debuttare alla fine dello stesso anno. Nella descrizione del personaggio scopriamo che:

La giovane Ms. Kane è fisicamente e intellettualmente sicura di se, orgogliosa di essere apertamente gay. Tuttavia, Kate sta ancora affrontando i suoi demoni interiori riguardo il passato con suo padre. Questo non le ha impedito di diventare una vigilante che combatte il crimine nota come Batwoman.

Leggi anche – DC annuncia Flash: Anno Uno

Facendo affiorare la paura nei criminali che combatte, Kate è una persona che deve anche contrastare le complicazioni di vivere una doppia vita, sia come cittadina che come eroina di Gotham. Ma come aggiunge la sinossi “non chiamatela” così. “In una città alla disperata ricerca di un salvatore, Kate deve superare i propri demoni prima di abbracciare la chiamata al simbolo di speranza di Gotham.”

VIA