In una recente intervista con Radio Times i fratelli Russo, registi di “Avengers: Infinity War”, mentre parlavano nuovamente del ruolo di Fauce d’Ebano, doppiato dall’attore irlandese Tom Vaugh-Layor, hanno rivelato che a doppiare Proxima Media Nox (Proxima Midnight) è doppiata dall’attrice statunitense Carrie Coon.

Carrie Coon è nota per il suo ruolo di Gloria Bungle nella terza stagione “Fargo”, per cui è stata candidata agli Emmy Awards. Proxima Media Nox (Proxima Midnight)  l’unico membro femminile dell’Ordine Nero di Thanos ed è la moglie di Gamma Corvi che non si ancora da chi verrà doppiato in “Avengers: Infinity War”.

“Avengers: Infinity War” è atteso nelle sale italiane il prossimo 25 Aprile.

VEDI – IL SECONDO TRAILER – LO SPOT DEL SUPER BOWL – PRIMO TRAILER UFFICIALE DI INFINITY WAR

Un viaggio cinematografico senza precedenti, che dura da dieci anni e che attraversa l’intero universo cinematografico Marvel, “Avengers: Infinity War” dei Marvel Studios porta sullo schermo la resa dei conti definitiva, la più letale di tutti i tempi. I Vendicatori e i loro alleati Supereroi devono essere disposti a sacrificare tutto nel tentativo di sconfiggere il potente Thanos prima che il suo blitz di devastazione e rovina ponga fine all’universo.

Anthony e Joe Russo dirigono il film, prodotto da Kevin Feige. Louis D’Esposito, Victoria Alonso, Michael Grillo e Stan Lee sono i produttori esecutivi. Christopher Markus e Stephen McFeely hanno scritto la sceneggiatura.

Entrambi i film Avengers: Infinity War‘ e ‘Avengers 4’ saranno diretti da Anthony & Joe Russo, che hanno diretto ‘Captain America: The Winter Soldier‘ e ‘Captain America: Civil War‘ ai quali Marvel ha consegnato le chiavi del franchise di punta dopo il saluto a Joss Whedon, che ha diretto nel 2012 ‘The Avengers‘ e due anni fa ‘Avengers: Age of Ultron‘, entrambi i quali sono stati tra i sette film con il budget più alto di tutti i tempi nel mondo. I fratelli Russo già lo scorso maggio avevano confermato che Avengers 3 e 4 sarebbero stati rititolati  in parte per mettere fine alla speculazione che i due film fossero stati creati per creare una spaccatura di proposito nell’arco narrativo anche se è ormai ufficiale che l’arco narrativo sarà il medesimo.

– Per tutti gli altri dettagli, vai alla scheda del film

VIA