Nel 16º episodio di Arrow Oliver scopre la triste verità non solo su Prometheus ma scopre inoltre che un suo vecchio alleato nonché mentore lo ha tradito per ciò che il sindaco Queen ha commesso nelle scorse stagioni. La puntata è un turbine di sensazioni e di azioni che porteranno per forza di cose Oliver vicino un punto di rottura e come se non bastasse Felicity ha l’arduo compito, se non per sua scelta, di unirsi a un associazione avvolta ancora nel mistero. Il sindaco Queen le proverà tutte e proverà anche l’ultimo asso nella manica senza pensare però che Promethues non conosce pietà e rimorso e pur di farla pagare ad Oliver non si fa scrupoli a far fuori anche le persone che lui stesso ama.

Se dovessimo descrivere la puntata potremmo vederla come due facce della stessa moneta, dove anche i flashback ci aiutano a dare un quadro completo non solo alla crescita e alla caduta di Oliver ma anche al personaggio di Talia. La fine poi è una sorpresa e non vediamo l’ora di scoprire cosa succederà nel prossimo episodio di cui trovate qui il trailer.

Promethues davvero senza scrupoli e senza rimorso pur di spezzare Arrow

Passando invece ai dettagli tecnici, il tono proprio grazie a questo villain è sempre molto teso e ci piace quello che sta mettendo in campo la produzione con una scrittura di episodio abbastanza buona e dai risvolti intriganti per il futuro. Un punto a favore di questa stagione è il ritorno a un livello di azione forsennato, più realista – cioè da stunt sul campo che se le danno per diversi minuti – riportando finalmente lo show a livelli hands-on da crime street-drama, la moglie di Chase, le fughe per le strade e il lavoro a stretto contatto con la polizia sono un esempio lampante.

Per quanto riguarda invece la recitazione un po’ maluccio questa volta Stephen Amell e anche i comprimari un po’ sottotono, mentre il buon Prometheus è bravissimo nella doppia, tripla personalità, o meglio definibile il gioco delle carte, dove Oliver questa volta potrebbe seriamente essere travolto come in una partita a scacchi senza uscita.

Conclusione 

In definitiva questo nuovo episodio di Arrow lavora molto bene sotto tutti punti di vista, nonostante l’impianto presenti qualche piccolo scricchiolio proprio sul piano di Prometheus che comunque è visibile solo a chi è chiamato ad una profonda analisi della trama, in questo caso dell’episodio.