E’ stato uno shock per molti l’addio dalla cabina di regia di Edward Wright, per l’atteso cinecomics su Ant-Man. Diverse voci si sono rincorse, ovvero, dal probabile licenziamento senza ragione del regista, al fatto che Wright fosse in ritardo con la produzione e avesse fatto spendere un sacco di soldi alla Marvel. Bene secondo Latino Review si tratta solo di un mucchio di bugie: la verità sarebbe ben diversa!

Infatti il problema si sarebbe venuto a creare dopo la riscrittura del copione che Wright avrebbe trovato parecchio diverso da quello che la sua mente aveva partorito in precedenza, con l’inevitabile conseguenza di lasciare la regia.  Ma andiamo per ordine.

Circa tre mesi fa la Marvel aveva inviato a Wright diversi appunti utili per la riscrittura del copione del film con l’obiettivo di avvicinarlo il più possibile all’Universo Cinematografico Marvel. Infatti Ant-Man inizialmente doveva essere un film standalone essendo stato pensato di fatto molto prima dell’avvio del progetto Avengers.

Wright e Cornish hanno accettato e riscritto il copione. Copione che sei settimane fa, Marvel ha affidato ad altri sceneggiatori più vicini allo studio e meglio integrati nell’universo condiviso; Wright è stato d’accordo con la scelta nonostante sapesse che c’era la possibilità, come si è poi avverata, che lo script di una volta, non ci sarebbe stato più. Risultato?

Edgar si è ritrovato tra le mani un film diverso da quello che aveva ideato e non poteva fare altro che salutare e lasciare Marvel. Ripensamenti? Al momento pare proprio improbabile, anzi sembra che Marvel abbia già trovato il rimpiazzo.

Via

LASCIA UN COMMENTO

Commenta
Inserisci il tuo nome