Home » Articoli » Cinema » Black Panther » Samuel L. Jackson non è sicuro che Black Panther cambierà Hollywood

Samuel L. Jackson non è sicuro che Black Panther cambierà Hollywood

Samuel L. Jackson non è sicuro che Black Panther cambierà Hollywood da solo affrontando una certa tipologia di film


info immagini video articoli recensione

Black Panther

Se ti piace quello che leggi e vuoi sostenere Supereroi News, offrici un caffè cliccando sul bottone di donazione con PayPal:

Dona ora

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di:

Samuel L. Jackson non è sicuro che Black Panther cambierà Hollywood

Dopo il grande successo di Black Panther diretto da Ryan Coogler al botteghino si è scatenato un imponente dibattito in quel di Hollywood sul possibile cambiamento culturale messo in atto dai Marvel Studios. La Casa delle Idee ha dato vita a un progetto praticamente tutto composto da un cast, una produzione e una regia di colore mandando un messaggio di uguaglianza e pace che quasi nessuno si è lasciato scappare. Tuttavia, un membro chiave del Marvel Cinematic Universe ha seri dubbi che il film cambierà davvero e in maniera completa il mondo di Hollywood.

Leggi anche:
Black Panther: Ryan Coogler riceverà il premio "Director of the Year" al CinemaCon

Samuel L. Jackson, che interpreta Nick Fury nel Marvel Cinematic Universe dal 2008 con Iron Man e che tornerà ad interpretare il personaggio in Captain Marvel in uscita l’anno prossimo non è poi così sicuro che Black Panther cambierà le cose da solo. Durante un’intervista con Matt Pomroy, Jackson ha rilasciato i suoi commenti sull’argomento e ha dichiarato quanto segue:

Non sono sicuro che Black Panther cambierà la dinamica delle storie dei neri raccontate ad Hollywood e accettate in tutto il mondo. [Black Panther] è una storia di azione, avventura […] tutti amano un eroe ma non tutti amano il dramma dell’esperienza di vita di qualcuno – ecco perché i premi hanno una categoria separata come per i film stranieri, sono percepiti in maniera diversa. Una volta che smetteremo di percepirli come film diversi e li vedremo come buoni film e verranno riconosciuti nella stessa categoria, avremo raggiunto qualcosa.

Mentre Black Panther deve ovviamente parte del suo successo al far parte dell’amato Marvel Cinematic Universe, il suo totale statunitense ci racconta una storia leggermente diversa rispetto all’idea di Smauel L. Jackson: qualcosa si è avvertita eccome e il messaggio, nonostante si trattasse di un supereroe, è passato comunque.

Per quanto riguarda il senso stretto del discorso di Jackson riguardo una certa tipologia di film è vero ma lo è altrettanto il fatto che Black Panther abbia solo spalancato le porte al cambiamento, Roma non si è costruita in un giorno.

 

Articoli correlati

Black Panther 2

Black Panther 2 quando vuole Ryan Coogler

Livio Rezoagli23 aprile 2018
Black Panther

Black Panther: Tom Hiddleston rivela che Killmonger è il suo villain preferito del MCU

Fabio Di Paola22 aprile 2018
Black Panther

Black Panther 2: i fratelli Russo confermano il ritorno alla regia di Ryan Coogler?

Fabio Di Paola21 aprile 2018
Black Panther

Black Panther: Ryan Coogler riceverà il premio “Director of the Year” al CinemaCon

Fabio Di Paola17 aprile 2018
Black Panther

Black Panther: Sebastian Stan rivela che la seconda scena post-credit doveva essere più lunga

Fabio Di Paola16 aprile 2018
Black Panther

Black Panther: Disney celebra il successo del film al Box-Office con un’infografica

Fabio Di Paola15 aprile 2018
Black Panther

Black Panther: Sebastian Stan parla della seconda scena post-credit del film

Fabio Di Paola14 aprile 2018
Avengers Tom Holland

Tom Holland ha visto in anteprima Black Panther a casa di Robert Downey Jr.

Fabio Di Paola10 aprile 2018