Home » Articoli » Videogame » Spider-Man » Spider-Man PS4 – Anteprima

Spider-Man PS4 – Anteprima

Conosciamo dunque da vicino 'Spider-Man' l'esclusiva Sony targata Marvel in arrivo nel 2018 che prende saggiamente spunto dai Batman di Rocksteady


info immagini video articoli recensione

Spider-Man

   Vai alla Pagina del Comic-Con


Spider-Man PS4 – Anteprima

Nel 2018 arriverà per Playstation 4 e la sorella più potente PlayStation 4 Pro ‘Spider-Man‘ l’atteso videogioco in esclusiva targato Marvel che aprirà definitivamente la stagione videoludica della Casa delle Idee e in generale l’epoca d’oro dei videogiochi sui supereroi. Dietro il progetto in cantiere da molto tempo c’è Insomniac Games che dopo le sue esperienze memorabili tra ‘Spyro the Dragon‘ e ‘Ratchet & Clank‘ si è fiondata, col consueto supporto del colosso giapponese e questa volta pure di Marvel, in una incredibile e potenziante avventura che si prepara a segnare un solco indelebile nelle menti di coloro i quali non vedono l’ora di volare tra i grattacieli di New York grazie alle ragnatele del celebre Uomo Ragno.

Con un intro scandita da un’epica musica che fa il paio con i celebri Batman di Rocksteady veniamo lanciati subito nell’avventura del Long Play mostrato alla conferenza Sony per il suo annuale appuntamento all’E3 di Los Angeles. Con Yuri all’orecchio infatti vediamo Spidey lanciarsi in azione ed è subito chiaro lo stealth profondo che Insomniac ha non dichiaratamente tratto dal franchise consolidato del pipistrello rendendo forse il tutto ancor più appagante – soprattutto grazie alla spiccata agilità dell’Uomo Ragno e non solo. Infatti si dimostrano fidi compagni le ragnatele di Spidey che oltre ad essere utilizzate come il più classico rampino sfrutta per tramortire silenziosamente il nemico immobilizzandolo; insieme a ciò è evidente che queste possano servire da armi e diversivi a distanza aumentando le proprie chance (come il takedown dall’alto) con la ciliegina sulla torta della sfruttabilità ambientale attorno al supereroe: gru e impalcature, strutture in costruzione tutte a vantaggio di Spider-Man.

spider man



Molto ben studiato inoltre il sistema di puntamento e abbordaggio del nemico, con un indicatore e il suggerimento della mossa da utilizzare ricordando molto il Batman dei Rocksteady anche se bisogna fare i complimenti ad Insomniac Games. Infatti c’è da dire che non si tratta di un mero copia/incolla, più che altro invece di una saggia scelta stilistica che potrebbe seriamente far innamorare una nuova montagna di videogiocatori appassionati al mondo di supereroi che ha iniziato le proprie scorribande con il burbero Cavaliere Oscuro. Ispirato pure da quest’ultimo è il combat system sciorinando l’ormai consolidato e super-appagante “free-flow” che qui si arricchisce non solo dell’eleganza di ‘Spider-Man‘ ma anche dei Quick Time Event che metteranno a dura prova i riflessi del giocatore riproponendo lo sfruttamento di oggetti di scena e mutando infine al cambiare del nemico e della sua stazza portando una ventata di novità al suddetto sistema.

Da far strabuzzare gli occhi il dettaglio grafico con modelli poligonali assolutamente omogenei e naturali e un lavoro magistrale di antialiasing; in generale inoltre l’illuminazione è formidabile e la qualità nei dettagli è certosina, soprattutto se di easter egg si parla: qualcuno ha detto cartellone Osborn? Nonostante qualcosina ci sia sembrato fortemente scriptato tutto il resto fa ben sperare  che tutto ciò che abbiamo visto sarà così genuino pure il prossimo anno su PlayStation 4 Pro; ultimo inciso sugli effetti che a differenza di un altro recente videogioco di supereroi come Injustice 2 è nettamente 10 passi avanti. Evidente anche il piano fortemente cinematografico dove la componente Trama acquisisce particolare vigore e lo acquisirà nel corso dei prossimi mesi quando magari sapremo qualche ulteriore dettaglio dopo l’anticipazione Fisk / Kingping e il meno conosciuto, per alcuni, Mr. Negative. I momenti action? Che goduria per gli occhi!

spider-man-ps4_2017_06-12-17_002_jpg_1400x0_q85

In ultimo la colonna sonora che sembra davvero superba e anche in questo caso il paragone è sprecato, mi sembra siamo anche qui su livelli molto alti anche se aspetterò la riprova nei prossimi mesi, magari con un nuovo corposo assaggio.

Conclusione

Spider-Man di Sony / Marvel punta dunque a uno schema di base per il genere di supereroi già consolidato rinfrescandolo con uno stile unico e accattivante per un’esperienza che si preannuncia assolutamente di primo piano per chi non vedeva l’ora di saggiare l’universo Marvel anche dal punto di vista videoludico, insomma chi ben comincia è a metà dell’opera, peccato solo per l’arrivo nel 2018, ibernateci please.

+ Visivamente spettacolare

+ Si ispira ad elementi classici del genere di supereroi rinnovando e cercando pure di innovare

– Hype vergognoso, chi resiste fino al 2018? 

Articoli correlati

Spider Man

SDCC 2017: Panel Marvel Games, novità su Spider-Man, Lego Marvel e tanto altro

Livio Rezoagli21 luglio 2017
Spider man

Spider-Man PS4: stupendo concept-art panico in città

Livio Rezoagli20 luglio 2017
Spider Man

Spider-Man: Chris Baker torna con una nuova analisi del gioco per PS4

Luca Russo20 luglio 2017
Spider-Man

Spider-Man PS4, un indizio sulla fidanzata di Peter Parker

Luca Russo18 luglio 2017
Spider-Man

Spider-Man PS4: sarà presente anche una linea narrativa

Anthony Buscemi17 luglio 2017
Spider-Man

Spider-Man: rilasciata nuova featurette dedicata al gioco per PlayStation 4

Stefano De Luca15 luglio 2017
spider man

Spider-Man: ecco da dove vengono le ragnatele di Spidey nel gioco per PS4

Luca Russo3 luglio 2017

Marvel Games: ancora più ambizione per i suoi progetti

Luca Russo28 giugno 2017