Spider-Man

Spider-Man apre l’era dei videogiochi sui supereroi

Dopo i pionieri Rocksteady, Marvel e Insomniac provano ad aprire l'Età d'Oro dei supereroi videoludici e la strada sembra quella giusta con Spider-Man

Home » Articoli » Videogame » Spider-Man » Spider-Man apre l’era dei videogiochi sui supereroi

info immagini video articoli recensione

Spider-Man apre l’era dei videogiochi sui supereroi

Durante lo scorso E3, Marvel e Insomniac hanno presentato la loro creatura ‘Spider-Man’ in esclusiva per PlayStation 4 che promette di aprire la nuova era dei videogiochi sui supereroi.

Età quella dei pionieri sancita a partire dal 2009 dal Batman dei Rocksteady che hanno segnato la strada nel campo supereroistico e difatto allargatasi con Marvel il mese scorso per aprire la vera età d’oro. Le basi per un videogioco sui supereroi come ampiamente dimostrato dal team inglese sono enormi: dal gameplay allo storytelling il mezzo videoludico ha dimostrato di poter rivaleggiare col cinema.

Proprio per dar vita a un prodotto unico, due anni fa è nata in segreto la collaborazione tra la Marvel e Insomniac, dove quest’ultima ha appassionato i giocatori PlayStation con le celebri avventure di Ratchet and Clank, raccontando una storia di cuore e amicizia immersa in un contesto action. “Insomniac e Marvel oggi sono dei grandi racconta storie, e infatti c’è una grande storia nel videogioco che riveleremo nei prossimi mesi.” ha detto Bill Rosemann, direttore creativo di Marvel Games.



Spider Man

L’intento è proprio questo, una diversificazione del prodotto raccontando una storia assolutamente personale e vicina ai nostri sentimenti oltre che totalmente scollegata da altri media, come il cinema e il suo MCU. Lo stesso creative director ha chiarito il concetto, “…stiamo per creare giochi unici, standalone che danno ai nostri partner la libertà e il tempo di rilasciare e realizzare il gioco che vogliono.” Infatti il nuovo Spider-Man PS4 (titolo provvisorio) altro non è che il primo assaggio di qualcosa di assolutamente nuovo e mai visto nel panorama videoludico dei supereroi che certamente sarà impregnato del pionierismo di cui sopra cercando però di evolversi e dimostrare la propria indipendenza. Già evidente con la conferma che questo non sarà un tie-in, fattore che riempie i nostri cuori di speranza per l’attesa novità che manca davvero da troppo tempo.

Dunque sarà qualcosa d’inedito ed è per questo che lo storytelling assumerà un ruolo nevralgico raccontando una nuova storia storia assolutamente personale e densa di significato, divertimento ed eroismo che contraddistingue proprio il nostro caro Peter Parker. Avremo l’opportunità di scoprire molto di più del personaggio, certamente posso anticiparvi che questa sarà una versione più adulta che ha già combattuto il crimine ma che ancora riesce a sorridere nel corso di una battaglia, come ha confermato Rosemann, “…non è un adolescente. E’ un po’ più esperto […] forse sono queste esperienze che hanno portato al motivo per cui il suo vestito è così”.

Spider man

Ecco un altro punto molto significativo, che ha fatto storcere il naso a qualcuno, è sicuramente il simbolo sul petto e in generale il costume disegnato e colorato attorno ad esso. Sicuramente rappresenta un distacco netto fino a quanto visto oggi e credo fermamente si ricolleghi alla decisione della Marvel di distaccarsi dai suoi altri mondi, come ho spiegato prima. Ma non solo credo che ne sapremo di più e troveremo motivazioni ben precise pure all’interno della trama videoludica sul perchè di questo nuovo costume.

La ciliegina sulla torta non potrà che essere ovviamente il gameplay che si basa su uno studio di due anni riguardo le meccaniche che contraddistinguono Spider-Man. Inutile inoltre che vi ricordi il suo soprannome di arrampicamuri che gli permetterà di sfruttare i tetti di New York come un autentico parco giochi. “L’evoluzione delle sue competenze trasversali, […] portandole in combattimento, che è anche un nuovo elemento unico nel gioco.” Quindi nonostante non sia chiarissimo lo stile del combattimento è comunque evidente come l’Uomo Ragno potrà sfruttare l’ambiente circostante per dipanarsi tra le fila nemiche oppure piombare addosso a un veicolo e far manbassa dei cattivoni armati fino ai denti. “Il combattimento che potrete sperimentare qui è tutto quello che volete da Spider-Man, e il trailer fa un grande lavoro nel mettere in risalto questo aspetto.

Marvel vuole giochi epici, qualcosa di totalmente nuovo che apra, aggiungerei io, l’Età dell’Oro dei videogiochi sui supereroi ed è per questo che Insomniac avrà piena libertà di racontare la sua storia: “Marvel Games sta dando a Insomniac la libertà di raccontare la loro storia di Spider-Man […] consegnando così qualcosa di nuovo e inaspettato, vi stupirete.”

Vi ricordiamo che Spider-Man per PS4 non ha ancora una data di uscita ufficiale, certamente però scommetterei uno scellino su fine 2017.

Articoli correlati

Spider Man

SDCC 2017: Panel Marvel Games, novità su Spider-Man, Lego Marvel e tanto altro

Livio Rezoagli21 luglio 2017
Spider man

Spider-Man PS4: stupendo concept-art panico in città

Livio Rezoagli20 luglio 2017
Spider Man

Spider-Man: Chris Baker torna con una nuova analisi del gioco per PS4

Luca Russo20 luglio 2017
Spider-Man

Spider-Man PS4, un indizio sulla fidanzata di Peter Parker

Luca Russo18 luglio 2017
Spider-Man

Spider-Man PS4: sarà presente anche una linea narrativa

Anthony Buscemi17 luglio 2017
Spider-Man

Spider-Man: rilasciata nuova featurette dedicata al gioco per PlayStation 4

Stefano De Luca15 luglio 2017
spider man

Spider-Man: ecco da dove vengono le ragnatele di Spidey nel gioco per PS4

Luca Russo3 luglio 2017

Marvel Games: ancora più ambizione per i suoi progetti

Luca Russo28 giugno 2017