Home » Senza categoria » Google perde in appello a Taiwan

Google perde in appello a Taiwan

Senza categoria
Google perde in appello a Taiwan


Lo scorso giugno la città di Taipei ha emesso una denuncia contro diverse società sostenendo che queste ultime non erano in regola con la legge locale che dà la possibilità agli utenti di avere un periodo di sette giorni per provare gli oggetti acquistati e restituirli ricevendo un rimborso nel caso non fossero di loro gradimento.
Questa regola è estesa anche ai vari store online delle aziende. Google che offre 15 minuti per essere rimborsati di un acquisto nel proprio Market ha risposto rifiutando di modificare la sua politica commerciale. Google è stato multato con circa 34 mila dollari e nonostante il ricorso in appello ha perso la sentenza. Google non ha ancora rilasciato dichiarazioni a riguardo ma per ora persiste l’impossibilità di usufruire del Market per le persone di Taiwan.